Mutui alle stelle la Cina potrebbe essere la nuova bolla

    0
    36

    cina-immobiliareIl mercato economico mondiale è ancora instabile e piuttosto fragile, lo dimostrano le tante paure veritiere o meno di nuove bolle speculative.
    Ecco allora che un segnale d’allarme arriva chiaro e forte dalla Cina dove le speculazioni edilizie potrebbero creare una nuova bolla e destabilizzare nuovamente il mercato, perlomeno locale. Secondo alcune stime, nell’ultimo anno, in Cina, i mutui sono aumentati del 1600% a causa sia degli speculatori che degli incentivi statali. La corsa all’acquisto ha portato i prezzi degli immobili così in alto, che ormai quasi nessuno può più permettersi un mutuo estinguibile; e si calcola che nel prossimo anno i prezzi possano salire ancora del 20-30%.
    Per porre un limite a questa salita supersonica verso vette insostenibili il premier Wen Jiabao ha deciso di porre dei paletti ben precisi all’erogazione dei finanziamenti e decretato, per voce del consiglio di Stato, che i mutui per le seconde case non possano superare il 60% del valore dell’immobile. Subito dopo l’emanazione della legge il mercato delle vendite ha subito un brusco calo; meno 45% ammette il South China Morning Post, e si spera che questo possa segnare l’inizio di un periodo di riequilibrio che eviterà alla Cina di ampliare le dimensioni di questa possibile bolla speculativa e ridurre le tensioni sociali derivanti dall’impossibilità di sostenere mutui così alti.
    Fonte: Corriere della Sera 21/01/2010 Pag. 15

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here