Mobile payment: ancora qualche anno alla diffusione di massa

    0
    14

    mobile-paymentNei prossimi 3 anni un quarto degli italiani utilizzerà il cellulare per effettuare pagamenti. A sostenerlo è l’Osservatorio NFC & Mobile Payment della School of Management del Politecnico di Milano, che ha analizzato oltre 200 applicazioni di “mobile payment” a livello internazionale e circa 100 in Italia.
    Grazie ai cellulari di nuova generazione i servizi di mobile payment di tipo “contact less” – e più in generale dei servizi basati su tecnologia Near Field Communication e Rfid si diffonderanno anche in Italia come nel resto del mondo.
    Nel 2009 il valore delle transazioni via cellulare è stato di alcune decine di milioni di euro che si riferiscono soprattutto ad operazioni di piccolo importo come donazioni e ricariche del credito telefonico.
    Anche il numero di italiani che negli ultimi 12 mesi hanno usato il cellulare per acquistare beni o servizi via Sms resta troppo basso, anche perché molti italiani confondono i nuovi strumenti di pagamento mobili con le classiche carte di credito o debito.
    Un approccio che a detta degli esperti del Politecnico lascia ben sperare nella veloce diffusione dei non appena il sistema di offerta li renderà diffusamente disponibili. Oggi ne ha rilevati un’ottantina e
    Fra le principali applicazioni dei sistemi di pagamento in mobilità rilevati dall’Osservatorio del Politecnico spiccano in ordine di importanza i biglietti per i parcheggi (in forte crescita) o i trasporti (i treni delle Fs), l’acquisto di servizi di intrattenimento su Tv digitale o satellitare tramite Sms e le ricariche telefoniche.
    fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2010/01/pagamenti-via-cellulare.shtml?uuid=baa9bab8-05ba-11df-aef6-5105311e2a74&DocRulesView=Libero

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here