Tassi di interessi: fermi per 6 mesi

    0
    18

    Tassi di interesse
    Buone notizie per mutui e prestiti. Dopo la lezione inflitta dalla crisi economica dello scorso anno anche le banche ci vanno con i piedi di piombo. Ecco perché al consolidarsi della ripresa le banche centrali non si affretteranno ad alzare i tassi di interesse ma attenderanno il riassorbirsi della liquidità emessa nel periodo di crisi.
    Fed, Bce e Bank of England, infatti, affermano che se l’inflazione dovesse salire preferiranno attendere comunque qualche mese, prima di modificare i tassi evitando così di bloccare la lenta ripresa economica. Questa affermazione permetterà di prevedere i tassi dell’immediato futuro che saranno quindi stabili, con leggeri incrementi dovuti al riassorbimento della liquidità in eccesso, almeno per la prima metà dell’anno.
    6 mesi di calma, secondo Gregorio De Felice, chief economist di Intesa San Paolo e presidente dell’Associazione italiana analisi finanziari (Aiaf), che dovrebbero darci il tempo di uscire dal periodo più nero e riprendere una normale attività economica.
    Fonte: Economy 13/01/2010 Pag. 8

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here