La cessione del quinto, una garanzia bilaterale

    1
    13

    Cessione del quintoI prestiti, di grande o piccola entità, sono ormai una realtà per quasi tutte le famiglie italiane, grazie al consolidamento dei debiti, inoltre, che permette di ottenere il saldo di tutti i debiti attraverso un singola rata mensile o di abbassare l’importo mensile dovuto, è sempre più richiesto dagli italiani l’accesso ad un finanziamento.
    In tempo di crisi questa formula viene richiesta per più ragione da un alto numero di lavoratori. Ciò nonostante, data la precarietà del momento, per garantire una sicurezza da entrambi i lati, una delle forme di prestito personale più consigliate è la cessione del quinto.
    La cessione del quinto offre indubbi vantaggi. Non richiede una specifica motivazione, viene concessa con garanzia di busta paga, le rate sono automaticamente sottratte dal datore di lavoro allo stipendio; questo garantisce una sicurezza di riscossione per la finanziaria che eroga il prestito ma è garanzia anche del consumatore che non può saltare una rata ed essere quindi etichettato come cattivo pagatore. Inoltre la cessione del quinto comprende, all’interno delle rate mensili, un’assicurazione vita ed un’assicurazione in caso di licenziamento che garantiscono la copertura del servizio in caso di imprevisti (salvo casi specificamente dettagliati). Se a tutto ciò si aggiunge che la cessione del quinto dello stipendio può essere applicata anche alla pensione e che lo stato garantisce una alta tutela del contribuente in quanto determina i massimi di cedibilità, il quinto si rivela una delle forme preferite di prestito nei tempi di incertezza economica.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here