Banche etiche per i contribuenti in difetto

    0
    12

    Corte dei Conti
    È forte la presa di posizione del governo Americano nei confronti della UBS il grande colosso finanziario. Dopo la messa in luce di una possibile connivenza con alcuni Evasori Fiscali rilevata da ricerche dell’Irs (Agenzia delle Entrate Americana) la UBS è stata richiamata all’ordine dai suoi stessi amministratori. Il colosso Svizzero ha dato inizio al nuovo anno con la proclamazione di una nuova direttiva che disciplinasse il codice etico dei propri dipendenti.
    Le Banche infatti hanno si lo scopo primario di gestire Conti Correnti ed investimenti per i propri clienti ma devono d’altro lato garantire un utilizzo legale delle pratiche di finanziamento ed acquisto titoli.
    Tutte le operazioni dovranno attenersi alle leggi per la protezione della Privacy ma non saranno accettate manovre di alcun genere che possano favorire l’uso illegale di fondi o l’evasione fiscale.
    Nello stesso tempo arriva anche il desiderio italiano di buona condotta. La Corte dei Conti, infatti, ha firmato un accordo con la Guardia di Finanza per la supervisione degli Enti Pubblici. L’accordo mira a contrastare le pratiche di cattiva amministrazione e sperpero del denaro pubblico investito negli enti.
    Fonte: ItaliaOggi 13/01/2010 pagina 22, 24

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here