Move your money: verso le piccole banche per una gestione etica del denaro

    0
    10

    campagna-move-your-moneySuperata la fase più critica della crisi economica, quella in cui si subisce e si cerca di capire, per gli americani è arrivato il momento della reazione, per rivendicare il loro diritto a decidere dei propri soldi. E lo hanno fatto con la campagna «Move your money», Sposta il tuoi soldi, contro quelle grandi banche che, sopravvissute alla scure del credit crunch proprio grazie al denaro dei risparmiatori, hanno già ripreso la loro condotta poco etica.
    Lanciata sul web attraverso Facebook e Twitter, l’iniziativa propone di togliere i conti correnti e i depositi ai grandi colossi bancari che hanno generato la crisi attraverso la spregiudicata speculazione finanziaria, e trasferirli presso i piccoli istituti di credito, impegnati in attività di sostegno economico alla comunità.
    Un chiaro segnale di disapprovazione che può contare, oltre all’efficacia del passaparola online, anche sull’autorevolezza di Arianna Huffington, famosa commentatrice liberale, che ha presentato la campagna alla Cnn portando 80mila persone ad iscriversi al sito di Move your Money .
    Sul sito è disponibile un motore di ricerca che offre una lista di banche alternative alle grandi nella città di residenza . Da quando il sito è stato creato il motore di ricerca viene consultato almeno 40-45mila volte al giorno, assicurano i responsabili che del resto non hanno ancora dati più concreti dell’effetto della loro campagna.
    Fonte: http://www.unita.it/news/economia/93504/usa_move_your_money_la_rete_contro_le_grandi_banche

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here