Tassi usura: più trasparenza con il Teg all inclusive

    0
    17

    tassi-usura-tegIl Ministero per l’Economia e le Finanze ha emanato i dati concernenti la rilevazione dei tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura n. 108 del 1996, per il primo trimestre  2010.
    Sulla base dei nuovi criteri resi pubblici nel mese di agosto 2009, gli intermediari finanziari sono tenuti a segnalare tassi medi inclusivi di ogni onere connesso con il finanziamento a carico del cliente, quali le polizze assicurative, i compensi di mediazione, nonché tutte le forme di remunerazione diverse dal tasso di interesse, come le commissioni di massimo scoperto e quelle per la messa a disposizione dei fondi nei limiti e alle condizioni consentiti dal legislatore.
    L’obiettivo è quello di garantire a chi richiede un finanziamento la massima trasparenza sulle condizioni economiche applicate alla clientela.
    Molte le modifiche rispetto al passato:
    – creata una nuova categoria per gli scoperti senza affidamento;
    – sono stati unificati i tassi applicati da banche e finanziarie per alcune categorie di operazioni (“anticipi, sconti ed altri finanziamenti alle imprese” e “crediti personali”);
    – sono state distinte tre tipologie di operazioni di leasing (“autoveicoli e aeronavali”, “immobiliare” e “strumentale”);
    – sono stati separati i TEG pubblicati per il “credito finalizzato” e il “credito revolving”, in precedenza raggruppati in un unica categoria.
    Di seguito riportiamo i tassi medi del periodo gennaio-marzo 2010:
    tassi usura primo trimestre 2010
    fonte: http://www.bancaditalia.it/media/comsta/2009/281209_tassi_usura.pdf

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here