A Lodi prefettura, banche e confidi contro l’usura

0
20

usura-pmi«Usura? No grazie». Per aiutare gli imprenditori di piccole e medie imprese ad uscire dalla morsa degli strozzini, a Lodi è stato firmato il Protocollo d’Intesa Antiusura, un accordo volto a facilitare l’erogazione dei benefici previsti dal Fondo nazionale per la prevenzione del fenomeno dell’usura:
Istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Fondo mette a disposizione dei Confidi (strutture consortili e cooperative formate, a livello locale, da rappresentanti delle categorie economiche e produttive) e delle Fondazioni antiusura somme di denaro con le quali fornire alle banche garanzie sui prestiti concessi a famiglie e imprenditori in difficoltà.
A firmare il protocollo prefetto di Lodi e due Confidi lodigiani, l’Artfidi Lombardia e l’Artigiancredito del Lodigiano con l’Associazione Bancaria Italiana che comprende numerosi istituti di credito operanti sul territorio.
L’importo di finanziamento viene previsto fino a un massimo di 200mila euro per impresa con la durata massima di 60 mesi. La garanzia prestata dal Confidi è pari all’80 per cento del prestito concesso, compresi capitali e interessi.
Le banche coinvolte sono la Popolare dell’Emilia Romagna, il Banco di Desio e della Brianza, il Monte dei Paschi di Siena, la Popolare di Milano, nonché quella di Sondrio e quella di Intra, la Banca Popolare Commercio e Industria, la Banca centropadana di Credito Cooperativo, Unicredit Banca e Unicredit Corporate Banking.
fonte: http://www.ilgiornale.it/milano/lodi_contro_lusura_si_uniscono_prefettura_e_banche/16-12-2009/articolo-id=407351-page=0-comments=1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here