Piano famiglia: da febbraio 2010 sospese le rate dei mutui

    11
    21

    moratoria-mutui-famigliePosta oggi la firma per il via formale al Piano Famiglie, il programma di agevolazioni creditizie predisposto per i cittadini in difficoltà con il pagamento dei mutui. La sospensione delle rate scatterà a partire da febbraio 2010.
    L’Abi e le associazioni di consumatori hanno apportato alcune modifiche alla proposta formulata a novembre: ampliato il tetto dei mutui per l’acquisto della prima abitazione principale che  inizialmente previsto a 120mila euro, passa a 150mila euro; introdotto il limite di reddito a 40mila euro annui per i cittadino che può usufruire della moratoria; esteso a 180 giorni (dai 90 inizialmente previsti) il limite massimo di ritardo nel pagamento oltre il quale la moratoria non si applica
    Il Piano famiglie prevede che tra il 1 gennaio 2009 al 31 dicembre 2009 si siano verificate le seguenti condizioni:
    – lavoratore dipendente a tempo indeterminato che ha perso il posto di lavoro;
    – lavoratore dipendente a tempo determinato, parasubordinato o assimilato il cui contratto è terminato;
    – lavoratore autonomo che ha cessato l’attività;
    – nucleo familiare in cui è deceduto uno dei componenti percettore del reddito di sostegno della famiglia;
    – lavoratori in cassa integrazione ordinaria o straordinaria.
    – sospensione o riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 giorni.
    La moratoria, viene chiarito nel documento, «non comporta l’applicazione di interessi di mora per il periodo di sospensione, durante il quale restano valide le clausole di risoluzione previste dal contratto di mutuo».
    fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Economia%20e%20Lavoro/mutui24/normativa/sospensione-rate-mutui-moratoria.shtml?uuid=d3986f3a-ea1a-11de-925c-d5ef2eec9489&DocRulesView=Libero

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here