Unioncamere: gli immigrati preferiscono l’autofinanziamento

    0
    24

    imprenditori-stranieriOltre un quarto delle imprese gestite da immigrati non ha mai avuto relazioni con le banche, nemmeno attraverso l’apertura di un conto corrente. Dall’indagine “Finanza e comportamenti imprenditoriali nell’Italia multietnica”, realizzata da Unioncamere, Nomisma e Crif, emerge che meno di un quinto richiede prestiti al sistema creditizio, preferendo l’autofinanziamento o il sostegno di amici e parenti.
    L’accesso al credito da parte degli imprenditori stranieri risulta essere  più difficile rispetto a quelli italiani: il 25% delle imprese che hanno rapporti con le banche non riesce ad ottenere prestiti, per l’alto livello di rischiosità del finanziamento. Ma tra coloro che si vedono rifiutare il finanziamento bancario, quasi l’80% fa ricorso poi a risorse proprie per sostenere l’investimento progettato.
    “L’imprenditoria immigrata in Italia ha avuto nel corso degli ultimi anni un’accelerazione significativa”, ha evidenziato il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. “Il bilancio di questi ultimi mesi conferma la vitalità di questa componente, anche se la crisi, nei primi nove mesi del 2009, ha fatto segnare un certo rallentamento delle iscrizioni ed un incremento delle cessazioni in confronto al corrispondente periodo del 2008. Da luglio a settembre la popolazione immigrata ha comunque contribuito a determinare quasi il 70% della crescita delle ditte individuali, confermandosi così uno dei principali fattori di tenuta del nostro tessuto produttivo.”
    Per quanto riguarda le tipologie di finanziamento, gli imprenditori stranieri sembrano far ricorso in prevalenza ai prestiti personali e chirografari, per i quali le garanzie richieste sono quelle del reddito personale e della proprietà di un immobile personale, anche quando le finalità del prestito sono quelle di un miglioramento della gestione dell’impresa.
    fonte: http://www.cameradicommercio.it/cdc/id_pagina/26/id_tema/x/id_cp/491/id_ui/12017/id_prov/x/id_ateco/x/t_p/Unioncamere–Le-imprese-di-immigrati-e-le-banche.htm

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here