Finco propone al Governo l'Eco Prestito

    0
    13

    ecoprestitiLa Federazione Industrie Prodotti Impianti e Servizi per le Costruzioni (FINCO) ha presentato una proposta relativa agli interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.
    In una lettera aperta inviata ai ministri Tremonti (Economia e Finanze), Prestigiacomo (Ambiente) e Scajola (Sviluppo Economico), il Presidente Rossella Rodelli Giavarini chiede oltre alla proroga della scadenza delle detrazioni irpef del 55%, l’introduzione degli “Eco prestiti.
    Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso 0 per 10 anni fino ad un massimo di 30.000 euro per ciascun beneficiario, previa certificazione (attraverso un progettista iscritto all’Ordine) dell’attuazione di almeno due dei seguenti sei interventi:
    • Incremento dell’efficienza energetica delle coperture e delle pavimentazioni;
    • Incremento dell’efficienza energetica dei muri perimetrali;
    • Incremento dell’efficienza energetica delle finestre, porte esterne e schermature solari;
    • Sostituzione di apparecchi e sistemi per riscaldamento o produzione d’acqua calda sanitaria;
    • Installazione di apparecchiature e sistemi per riscaldamento e produzione di energia elettrica utilizzanti fonti rinnovabili o assimilate;
    • Installazione di apparecchiature e sistemi per la produzione d’acqua calda.
    Questa misura, “sarebbe finanziata fino alla concorrenza di una cifra da individuare dalle Fondazioni bancarie, e/o dalla Cassa Depositi e Prestiti” e potrebbe essere rimborsato “in dieci anni a patto che i lavori inizino entro il 2010 e terminare al massimo entro l’anno successivo”.
    Giaravini nella lettera suggerisce di ripartire il finanziamento in due tranche ad inizio e fine lavori in modo da incentivare l’effettiva realizzazione degli interventi.
    fonte: http://www.fincoweb.org/files/118054/Lettera%20Ministri%20Tremonti,%20Scajola,%20Prestigiacomo.pdf

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here