CASSA DI RISPARMIO DI FERMO MUTUO PRIMA CASA A TASSO FISSO

    0
    28

    Ideale per l’acquisto di immobili residenziali per uso abitativo, tale finanziamento dispone di tassi di riferimento ed importi rateali che rimangono fissi per tutta la sua durata. Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato. Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, della misura del tasso, degli importi
    delle singole rate, e dell’ammontare complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalle variazioni delle condizioni di mercato.
    L’importo massimo finanziabile non potrà eccedere il 75% del valore dell’immobile soggetto a perizia. Il piano di ammortamento, di durata oscillante tra i 5 ed i 15 anni, risulta essere alla francese e provvisto di rate a cadenza mensile, trimestrale o semestrale, comprensive di quota capitale ed interessi. Requisito minimo di accesso è l’accensione di un conto corrente presso l’istituto di credito medesimo ai fini dell’addebito automatico delle rate.

    CONDIZIONI ECONOMICHE DEL MUTUO

    Il livello del TAEG è strettamente correlato alla durata nonché all’importo del mutuo: in caso di finanziamento quindicennale di euro 100.000,00, si assesterà al 6,890% (parametro Irs 15 anni maggiorato di uno spread pari a 3,50 punti percentuali). Il TAN discende dalla somma tra parametro di indicizzazione e spread vigente. Esemplificativamente, ipotizzando un mutuo di euro 100.000,00:
    • Mutuo quinquennale- tasso di riferimento 5,020%-rata mensile euro 1.908,49;
    • Mutuo decennale- tasso di riferimento 5,880%- rata mensile euro 1.115,02;
    • Mutuo quindicennale- tasso di riferimento 6,420%- rata mensile euro 874,77.

    SPESE ACCESSORIE DEL MUTUO

    Tra di esse, è doveroso annoverare: istruttoria (calcolata sul capitale mutuato e pari 1,000%, min. 350,00 euro), perizia tecnica (0,500% del capitale erogato, min.300 euro), sollecito di pagamento (euro 15 per ogni lettera di sollecito), incasso rateale (min.2,50 euro, max. 15 euro), spese notarili (a carico del mutuatario, in base alle tariffe di categoria), assicurazione immobile.

    ESTINZIONE ANTICIPATA

    Il cliente può estinguere anticipatamente in tutto o in parte il mutuo con un preavviso di almeno 2 giorni senza dover pagare alcuna penale, compenso od onere aggiuntivo. L’estinzione totale comporta la chiusura del rapporto contrattuale con la restituzione del capitale ancora dovuto prima della scadenza del mutuo, oltre gli interessi e le spese di istruttoria non ancora percepite.
     

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here