Home » Scadenze Fiscali

Scadenze fiscali entro il 16 dicembre 2010

24 novembre 2010
Pubblicità

SCADENZE FISCALI MESE DI DICEMBRE 2010Le del mese di dicembre 2010.

ENTRO GIOVEDI’ 16 DICEMBRE:

Sostituti d’imposta:

  • il versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente ed assimilati corrisposti nel  mese precedente tramite Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva,
  • il versamento imposta sostitutiva sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza legati all’andamento economico delle imprese (art. 2, commi 156-157 L. n. 191/2009) tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento della rata dell’addizionale regionale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento in unica soluzione dell’addizionale regionale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modelloF24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento della rata dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno tramite Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro tramite il  Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento della rata dell’acconto dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente corrisposti nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello
    F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie
    Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su premi e vincite corrisposti o maturati nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valute corrisposti o maturati nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva;
  • il versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.

I Condomini in qualità di sostituti d’imposta:

  • devono effettuare il versamento ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa consegnando il Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari.

Le imprese di assicurazione:

  • devono effettuare il versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31/12/2000, escluso l’evento morte, corrisposti o maturati nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

O.I.C.R.:

  • I soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio (O.I.C.R.) sono tenuti ad effettuare il versamento ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente tramite Modello F24 con modalità telematiche.

Banche, SIM ed altri intermediari autorizzati:

  • devono effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva applicata nel secondo mese precedente sulle plusvalenze (regime del risparmio amministrato) tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Istituti di credito ed altri Intermediari:

  • devono effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva, risultante dal “conto unico” relativo al mese precedente, sugli interessi, premi ed altri frutti delle obbligazioni e titoli similari, emessi da banche, S.p.A. quotate ed Enti pubblici tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Banche, SIM e società fiduciarie:

devono effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva sul risultato maturato (regime del risparmio gestito) in caso di revoca del mandato di gestione nel secondo mese precedente tramite il Modello F24 con modalità

telematiche.

Banche, SIM ed altri intermediari aderenti al sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli S.p.A.:

  • devono effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva, risultante dal “conto unico” relativo al mese precedente, sugli utili delle azioni e dei titoli immessi nel sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli S.p.A. tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Contribuenti Iva mensili:

  • devono effettuare il versamento dell’IVA dovuta per il mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Contribuenti IVA mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità optando per il regime previsto  dall’art.1, comma 3, DPR 100/98:

  • devono effettuare il versamento dell’IVA dovuta per il secondo mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Contribuenti Iva che hanno ricevuto le dichiarazioni d’intento rilasciate da esportatori abituali nonché intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni:

  • devono presentare la comunicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento ricevute nel mese precedente mediante invio telematico.

Soggetti che esercitano attività di intrattenimento:

  • devono effettuare il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte con carattere di continuità nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Soggetti obbligati al pagamento dell’accisa:

  • devono effettuare il versamento dell’accisa sui prodotti ad essa assoggettati immessi in consumo nel mese precedente tramite il Modello F24 con modalità telematiche.

Sostituti d’imposta:

devono effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva, a titolo di acconto, sulle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rapporto maturate nell’anno 2010 tramite il Modello F24 con modalità telematiche per titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.

ICI:

  • i proprietari di beni immobili o titolari di diritti reali di godimento sugli stessi devono effettuare il versamento del saldo ICI per il 2010 tramite il Bollettino di c/c/p intestato al Concessionario presso le Agenzie Postali, direttamente presso i Concessionari o tramite le Banche convenzionate o bollettino di c/c/p intestato al Comune presso le Agenzie Postali o le Banche convenzionate,nonché utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche per i non titolari di partita Iva;
  • le persone fisiche non residenti proprietarie di beni immobili o titolari di diritti reali di godimento sugli stessi che non hanno versato l’acconto ICI per l’anno 2010 entro il 16 giugno 2010 devono effettuare il versamento dell’ICI dovuta per l’anno 2010 in unica soluzione con maggiorazione degli interessi nella misura del 3% tramite Bollettino di c/c/p intestato al Concessionario presso le Agenzie Postali, direttamente presso i Concessionari o tramite le Banche convenzionate, bollettino di c/c/p intestato al Comune presso le Agenzie Postali o le Banche convenzionate, o mediante bonifico bancario o vaglia internazionale di versamento in conto corrente, nonché utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche per i non titolari di partita Iva.

IRPEF ed IRAP:

gli eredi delle persone decedute successivamente al 16 febbraio 2010 che presentano la dichiarazione dei redditi per conto del de cuius devono effettuare :

  • il versamento del saldo 2009 di IRPEF ed IRAP dovuto in base alle dichiarazioni Unico 2010 e IRAP 2010, dal soggetto deceduto, senza alcuna maggiorazione tramite il Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari;
  • il versamento dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze, dovuta in base alla dichiarazione dei redditi – Unico 2010 – dal soggetto deceduto, senza alcuna maggiorazione tramite il Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari;
  • il versamento dell’acconto di imposta in misura pari al 20% dei redditi sottoposti a tassazione separata e non assoggettati a ritenuta d’acconto, dovuto in base alla dichiarazione dei redditi – Unico 2010 – dal soggetto deceduto, senza alcuna maggiorazione tramite il Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari;
  • il versamento dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze conseguite a partire dal 1/7/1998 dovuta in base alla dichiarazione dei redditi – Unico 2010 – del soggetto deceduto, senza alcuna maggiorazione tramite il Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari;
  • il versamento dell’IVA relativa al 2009 risultante dalla dichiarazione annuale del soggetto deceduto, maggiorata dello 0,4% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2010 – 16/6/2010 tramite il Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari.

Per contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi:

  • è l’ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 novembre 2010 (ravvedimento) effettuando il versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 2,5% con Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche per i non titolari di partita Iva. N.B. I sostituti d’imposta cumulano gli interessi dovuti al tributo.

Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

2 commenti »

  • Sanja ha scritto:

    sicrve:BuonaseraVorrei cambiare la sede lavorativa della mia zienda in un altro comune … cosa bisogna fare … grazie 1000FARCHICA MARIELLA

  • s.maddaloni ha scritto:

    Vada su http://www.Prestitotto.it e cerchi il mediatore in attività finanziaria più vicino a Lei, saprà sicuramente come aiutarLa

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>