Home » Scadenze Fiscali

Pagamento Ici: termine ultimo per la seconda rata giovedì 16 dicembre 2010

6 dicembre 2010
Pubblicità

pagamento seconda rata Ici 2010Mancano ancora 10 giorni per pagare l’imposta comunale sugli immobili: termine ultimo giovedì 16 dicembre per poter pagare la seconda rata a saldo dell’ dovuta per l’intero anno 2010.

Nel 2008 l’ Ici è stata abolita per la prima casa, ovvero dove il contribuente ha residenza anagrafica, e vale solo per gli altri immobili: e seconde case, le abitazioni date in affitto, gli immobili dei residenti all’estero, i negozi, gli uffici e le unita’ immobiliari di categoria catastale A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (ville) e A/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici), anche se sono adibite ad abitazione principale.

Potete effettuare il versamento tramite bollettino di conto corrente postale intestato al Concessionario recandovi negli uffici postali o nelle banche o potete anche utilizzare il modello F24 telematico. Dovete calcolare il saldo sul periodo di possesso verificatosi nel secondo semestre 2010, all’imponibile devono essere applicate le aliquote e le detrazioni deliberate dal Comune per il 2009. e la rata di dicembre e’ pari alla meta’ dell’Ici pagata complessivamente nel 2009, a meno che non sia cambiata la vostra situazione immobiliare. Se invece avete versato tutto l’ importo 2010 in una sola soluzione. Se entro il 16 dicembre non avverrà tale versamento ma entro la metà di gennaio 2011, dovrete applicare la sanzione ridotta pari al 2,5% dell’imposta dovuta, piu’ gli interessi, mentre se pagate entro un anno, si applicherà la sanzione del 3%. Dopo un anno la sanzione e’ pari al 30%.

Ricordiamo che l’imposta non è più dovuta da chi abita nel proprio appartamento o in quelli di cooperative a proprietà indivisa o assegnati dagli Iacp (istituti autonomi per le case popolari). Per non pagare non serve la residenza ma vi basterà dimostrare di avere il domicilio. Il contribuente può sempre di fornire la prova contraria, cioè di dimostrare che abita abitualmente in un alloggio diverso da quello di residenza. Anche le pertinenze dell’abitazione principale (box, garage, cantine) beneficiano di esenzione. Se cambiate casa durante l’anno, l’esenzione spetta per entrambe le unità, in proporzione ai giorni nei quali si è abitato quel determinato appartamento. Se invece la stessa casa appartiene a più persone, ma soltanto alcune vi risiedono abitualmente, chi non utilizza l’appartamento come abitazione principale dovrà pagare l’Ici in base alla propria quota di possesso.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>