Home » Risparmio e Famiglie

Risparmiare con i gruppi solidali di acquisto

10 giugno 2010
Pubblicità

Per capire come risparmiare in casa bisogna fare molta attenzione. In periodi di magra, ma anche quando le cose ci vanno bene, bisognerebbe sempre imparare a consumare meno e ottimizzare le spese. Risparmiare significa anche abbassare il livello di inquinamento e potersi godere qualche sfizio in più.

Purtroppo non esistono formule che ci permettono di risparmiare milioni e di certo il risparmio, per quanto oculato, non aumenta le nostre entrate ma semplicemente ridistribuisce il denaro. Ma con qualche piccolo accorgimento sarà possibile mantenere un certo tenore senza spendere un capitale. Oggi parliamo dei gruppi di acquisto.

Innanzi tutto è importante effettuare una importante distinzione. I , gruppi di acquisto solidale, sono gruppi consorziati, che normalmente condividono la passione per i prodotti di qualità e biologici difficili da reperire e costosi. I gas si consorziano, normalmente, per ottenere prezzi più vantaggiosi per l’acquisto di grandi quantità di bene, essi sono solitamente ben organizzati e piuttosto regolari. Purtroppo però non tutti i comuni e le province ospitano GAS così diffusamente da potervi prendere parte, ecco perchè oggi vogliamo parlarvi degli altri tipi di GAS, quelli ufficiosi, e di un modo semplice, anche per i meno organizzati di risparmiare sulle spese di casa… da pochi euro se si parla di spazzolini, fino a diverse centinaia se si parla di mobili ed elettrodomestici.

Il principio di un gruppo solidale di acquisto è molto semplice, se si comprano grandi quantità di cibo, all’ingrosso o al dettaglio, è più facile ottenere sconti e prezzi favorevoli, abolire le spese di spedizione (nel caso di acquisti online) comprare cibi che altrimenti ci sarebbe difficile reperire, ma anche comprare un prodotto in confezione risparmio e poi suddividerlo. La lista della spesa mensile, per una famiglia media, è piuttosto lunga; se poniamo un po’ di attenzione ci accorgeremo che molti prodotti, dai formaggi fino ai pannolini, passando per detersivi e scatolame possono essere acquistati e conservati per molto tempo. Anche prodotti costosi, come miele, zucchero, marmellate, olio, passate, etc, possono essere conservati a lungo.

Un gruppo di acquisto è un gruppo di persone che uniscono le proprie forze per contrattare sul prezzo. Tralasciando le teorie ed i perché vi facciamo un esempio pratico che potrebbe aiutarvi a capire il potere dell’acquisto di gruppo.

Diciamo che una famiglia debba comprare un po’ di “provviste”, per ipotesi 5kg di mele, 1 kg di miele e 10 pacchi di farina. Il costo totale dell’acquisto al dettaglio sarà, ad esempio di 10€. Se la stessa persona dovesse comprare 10 volte queste quantità, sarebbe possibile probabilmente ottenerle per un prezzo molto più basso. In questo esempio abbiamo probabilmente risparmiato 1€ a persona, che moltiplicato il numero di prodotti normalmente acquistati in un anno da una famiglia media diventa, alla fine dell’anno, un risparmio di diverse centinaia di euro.  Ma come può funzionare questo meccanismo nella pratica.

Basta bussare alle porte dei vicini, raccogliere le liste della spesa e, una volta al mese, fare acquisti in gruppo. In questo modo si ottiene il potere di negoziazione e si risparmiano bei soldi senza quasi sforzo, si ci può mettere in anticipo d’accordo sui prezzi già scontati con il droghiere sotto casa. Si può decidere per un incaricato unico, oppure l’incaricato mensile della spesa può essere scelto a rotazione, in questo modo basterà che ogni famiglia faccia una spesa all’anno, le altre gli saranno consegnate a domicilio. In molti casi poi, soprattutto per i supermercati più grandi, se si ordinano grosse quantità di prodotti si può ricevere la spesa a domicilio.

Fin qui può sembrare banale, un risparmio di pochi euro; ma guardiamo anche un altro caso, mettiamo che vi si rompa la lavatrice, mettete un avviso in bacheca nel parco o nel condominio alla ricerca di qualcuno che abbia bisogno di un elettrodomestico, dal tostapane o macchina del caffè, fino al frigorifero. È molto probabile che scopriate che nel vostro condominio più famiglie stiano pensando di comprare diversi elettrodomestici (tostapane, frullatori, lavatrici, frigoriferi, condizionatori, etc) se si effettua l’acquisto insieme nello stesso negozio sarà facile spuntare un prezzo di favore per tutti, ma in questo caso si potranno risparmiare cifre veramente notevoli o per lo meno si risparmierà un bel pò sulle spese di trasporto.  Lo stesso se si effettuano acquisti online e si dividono le spese di spedizione. Fare la spesa è un arte, con un po’ di organizzazione può diventare un’arte ancora più perfezionata e vi farà risparmiare un bel po’. Considerate anche il vantaggio minimo, se in questo modo risparmiaste un minimo di 15€ al mese (è molto probabile che in fin dei conti risparmiate molto di più), alla fine dell’anno potrete regalarvi ben 180€ in più per togliervi qualche piccolo sfizio personale.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>