Home » Risparmio e Famiglie, Ultime notizie

Nuovo record inflazione: +2,7% a giugno

30 giugno 2011
Pubblicità

Quali fattori incidono sul nuovo record inflazione?

L’ rende noti i dati di un nuovo record inflazione:si tratta di livelli raggiunti solo durante la crisi del 2008. Secondo il noto istituto di statistiche, i prezzi rispetto al mese scorso sono cresciuti dello 0,1%. A incidere maggiormente sono stati gli aumenti dei beni alimentari lavorati (+0,4%) e dei servizi ricreativi, ma anche i biglietti aerei, traghetti e treni che aumentano sempre di più.
Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i prezzi sono aumentati del 2,7%, lo stesso valore registrato nel novembre 2008. Gli aumenti per l’Istat scaturiscono da rialzi congiunturali dei prezzi dei beni alimentari lavorati (+0,4%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,3%, in parte legato a fattori stagionali). Al contrario, un certo contenimento dei costi riguardano i prezzi dei beni energetici non regolamentati (-1,4%), degli alimentari non lavorati (-0,4%) e dei beni durevoli (-0,2%).

Biglietti aerei, traghetti e treni influiscono sul nuovo record inflazione

A incidere sul nuovo record inflazione a giugno sono i prezzi dei biglietti per aerei, traghetti e treni. L’Istat, infatti, ha rilevato per i prezzi del trasporto aereo passeggeri aumenti congiunturali “consistenti” del 6,9%, in crescita su base annua del 13,8%. Più significativo è l’aumento dei prezzi del trasporto marittimo del 10,8%, in crescita rispetto a giugno 2010 del 52,8%. Nel settore ferroviario i prezzi per i passeggeri risultano su attestano a un +2,0%, salendo dell’8,4% su base annua. Sembra congiunturale al periodo estivo, invece, il rialzo mensile (+0,4%). Dunque, chi va in vacanza deve sapere che sono scattati già i rincari tradizionali della stagione. Particolarmente legati a questo periodo, infatti, vi sono gli aumenti dei prezzi dei campeggi (+14,4%), pensioni (+2,0%) e stabilimenti balneari (+3,5%), che crescono del 4,3% su base annua. Infine, i carburanti che, nonostante lievi diminuzioni stagionali, costano ogni anno di più: i prezzi di benzina e gasolio sono aumentati, rispettivamente, dell’11,9% il primo, e del 14% il secondo. Alla luce dei dati resi noti dall’Istat, un nuovo record inflazione era inevitabile.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>