Home » Leasing, Risparmio e Famiglie

Leasing: da oggi anche i vestiti si noleggiano!

26 marzo 2010
Pubblicità

Perché non sfoggiare un abbigliamento di classe in ogni occasione malgrado i magri stipendi? Cerimonia in vista? Niente acquisti, passate tutte al leasing.

Da oggi si potrà entrare negli atelier più prestigiosi, scegliere 7 capi di abbigliamento, uno per ogni giorno della settimana e portarli a casa in leasing. Al termine della settimana niente problemi di lavaggio e stiraggio, si riconsegnano al negozio e si cambia abbigliamento. L’originale ma forse decadente idea è di Vittoria Bono Rovetta direttrice della Ego, ecologico guardaroba organizzato di Milano. Per questo servizio basta pagare un leasing di 170 euro l’anno diventando socie del guardaroba collettivo (che conta gia 200 clienti fedeli) aggiungendo una rata di 130 euro al mese si possono prelevare 7 capi al giorno , compresi cappottini, mantelline etc. Il settimo giorno si riporta tutto in negozio e si possono scegliere altri 7 modelli

«Il capo che va per la maggiore – spiega Valentina – sono le camicette colorate. Nell’armadio tutte noi abbiamo le solite camicie bianche o nere. Invece nel nostro guardaroba le clienti si divertono a provare una settimana camicette fucsia, la settimana dopo camicette color zucca o ciclamino». E tra poco in arrivo anche gli abiti di lusso. Insomma il leasing sarebbe il modo ideale per concedersi sfizi di moda altrimenti proibitivi.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/milano/sette_abiti_sette_giorni_ora_guardaroba_si_noleggia/23-03-2010/articolo-id=431801-page=0-comments=1


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

2 commenti »

  • Vittoria Bono ha scritto:

    Buona sera sig. Sara, la ringrazio per l’articolo e vorrei fare alcune precisazioni, spero non me ne voglia. Io, Vittoria Bono, sono l’ideatrice di e.G.o. non la direttrice. Il sistema che ho ideato non è leasing ma è ben più semplice da nominare, in italiano si chiama UTILIZZO CONDIVISO. Se lo desidera le spiego anche il perché il sistema e.G.o si chiama così. Le chiedo scusa, non ho ben capito il perchè questo e.G.o. è riconosciuto come sistema ecosostenibile (e non ne esiste al mondo uno simile) sia decadente. Le clienti e.G.o. non sono donne né vanitose né frivole (anche se ritengo che queste caratteristiche in modo misurato siamo dei pregi), ma donne attente a un sistema di rispetto dell’ambiente, non sempre ciò che sembra spreco lo è realmente. Sono abiti da giorno. Abiti firmati dal marchio e.G.o., che produce in Italia a chilometro 0, e vengono igienizzati in lavanderie che adottano sistemi di depurazione. e.G.o. non è una moda ma uno stile di vita, quando lo si comprende lo si ama.

  • sara ferraiuolo ha scritto:

    La ringraziamo per il suo commento, sarebbe sicuramente un approfondimento interessante se ci spiegasse anche il perchè sel nome e.G.o. o ci fornisse qualche maggiore dettaglio sul progetto da lei realizzato così che i nostri lettori interessati possano meglio comprendere le dinamiche di funzionamento di e.G.o.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>