Home » Professionisti e Imprese, Risparmio e Famiglie

Il futuro è green: futuro e lavoro con la Green Economy

22 dicembre 2010
Pubblicità

green economy e green jobsL’ONAEE, Osservatorio Nazionale Attività Economiche Ecosostenibili , punta a diffondere la cultura dell’economia sostenibile nel nostro Paese. A capo dell’ente, Raffaele Di Mario, che conferma quanto il campo della sia la speranza per un progresso economico in tempo di crisi e che possa diventare il futuro reale e concreto per superare questo momento ed offrire ai giovani. “Con la crisi, l’economia mondiale è arrivata al suo anno zero. E per ripartire, tutte le grandi potenze si sono affidate a pacchetti di investimento che premiassero chi investiva nella “green economy”. Non è certamente un caso: dai 171 miliardi stanziati dalla Cina (che costituiscono il 37% degli stimoli economici approvati dal governo), agli 86 miliardi voluti da Obama, fino ad ani-vare a cifre minori ma comunque considerevoli investite dai governi di tutt’Europa Il futuro dell’economiaè di colore verde”, afferma.

Lo scopo dell’ONAEE è proprio questo: promuovere una cultura economica che incentivi la nascita di prassi aziendali e comportamentali che contemperino la sostenibilità economica, ambientale e sociale. Perché ciò accada, però, è innanzitutto necessario capire quali sono le aspettative delle imprese per uscire dalle secche della crisi”, prosegue Di Mario. Per fare ciò “una delle nostre prime iniziative sarà quella di incaricare un istituto demo-scopico affinché realizzi un’analisi che ci permetta di comprendere a fondo quale è lo stato di salute dell’imprenditoria italiana e quali sono le strategie ritenute fondamentali per uscire dalla crisi. Le aziende sono disposte ad investire. ad aprirsi a nuovi mercati. a differenziarsi. Ma è necessario capire come farlo, come modificare la propria struttura organizzativa, come rispondere ai cambiamenti esterni e alle richieste dei clienti”. E la situazione della Green Economy in Italia è in fase di progresso: “In Italia ci sono molte più aziende ecosostenibili di quanto si possa immaginare. E sono impegnate nei più differenti campi. Fotovoltaico su tutti, certo. Ma anche smaltimento rifiuti, mobilità sostenibile, agricoltura biologica e molto altro. Senza trascurare l’aspetto sociale: esistono anche Onlus che operano per una maggiore diffusione dell’ecosostenibilità”.

Si parla di creazione di “green jobs”: “La conferma, per tutto il 2011, delle detrazioni del 55% perii risparmio energetico e la riqualificazione energetica degli edifici, è fondamentale perla creazione dei cosiddetti “green jobs”, collegati ai lavori di riqualificazione diristrutturazione. La volontà delle aziende c’è tutta: sta a noi ora recepire le loro istanze e sottoporre proposte credibili alle istituzioni, che non possono trascurare un fenomeno economico di tale portata”, e per quanto riguarda lo sviluppo turistico sostenibile e dell’edilizia, Raffaele Di Mario afferma: “Lo sviluppo turistico deve soddisfare tanto le esigenze dei turisti quanto quelle delle regioni di accoglienza, tutelandone le prospettive per il futuro e integrando la gestione di tutte le risorse in modo che le esigenze economiche e sociali possano essere soddisfatte, mantenendo allo stesso tempo l’integrità culturale, i processi ecologici essenziali, la diversità biologica. Per quanto concerne invece l’edilizia, investire in maniera sostenibile in questo campo può portare a risultati di grande concretezza: spesso basta inserire del materiale coibentante o fare degli interventi di ordinaria amministrazione per rientrare in poco tempo nell’investimento e per ridurre sensibilmente la dispersione energetica di un edificio”.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>