Home » Conto corrente, News, Ultime notizie

Quanto costano i nostri conti correnti

15 gennaio 2011
Pubblicità

Non e` affatto una novita` che i conti correnti italiani siano piu` costosi rispetto a quelli aperti nel resto dell’ Europa e meno male che Banca D’Italia ha obbligato gli operatori del settore  a fornire tutte le informazioni sui costi medi del conto corrente che offrono! in tal modo l’utente ha la possibilita` di comparare l’ offerta ricevuta con le altre presenti sul mercato.

Tanto si discute per trovare soluzioni atte a ridurre i costi eccessivi e togliere alle Banche il monopolio, facendo in modo che siano  altri Enti o Societa` a diventare Istituti di pagamento, ma la soluzione non sembra per nulla facile.

Nel frattempo analizziamo quanto effettivamente ci costa la tenuta di un conto corrente in un anno, verificando le varie voci riportate sull’ estratto conto, che alla fine ci danno un totale che spesso e volentieri supera i 100 euro.

Prima di tutto il canone della carte di credito, che il piu` delle volte supera i 30 euro/annui, a cui si aggiunge il costo bancomat, all’ incirca di 10 euro; anche i prelievi hanno la loro incidenza, infatti possono oscillare tra un 1% dell’importo prelevato da sportello automatico, ad un 3% se fatto direttamente in filiale.

A questi si aggiungono le spese per la domiciliazione delle bollette, che in casi rari sono gratuite, ma per la maggior parte incidono fino ad 1,50 euro.

Bisogna prestare molta attenzione anche alle voci di spesa che compaiono per commissioni su bonifici, rate di prestito o mutuo, che possono pesare fino a 5 euro.

Oggi si fanno sempre piu` pressanti le offerte di conti correnti on line a zero spese, anche da parte di Banche tradizionali, che cercano in questo modo di attirare sempre piu` clientela presso di loro. Ma che vuol dire veramente   0 spese?

In realta` e` bene prestare molta attenzione alle condizioni economiche ed i fogli informativi inerenti la scelta di un conto corrente on line, perche` se e` vero che non si pagano commissioni sulle operazioni, e` altrettanto reale il dover fare tutto tramite pc, perche` se cosi` non fosse, chiedere un carnet, versare assegni o contanti, pagare una rata direttamente allo sportello, vorrebbe dire pagare spese ancora maggiori rispetto ad un conto corrente tradizionale.

Occhio dunque a fare la scelta giusta!


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>