Home » Conto corrente

Antitrust: le nuove commissioni bancarie peggio del massimo scoperto

11 gennaio 2010
Pubblicità

commissione-massimo-scopertoLe nuove sui conti correnti “in rosso” non piacciono all’Antitrust.
La legge 28 gennaio 2009 aveva imposto agli istituti di credito di abolire la commissione di
, cioè quella percentuale di guadagno delle banche sul debito massimo accumulato su un conto nel trimestre di riferimento.

In questo modo si intendeva garantire ai consumatori più trasparenza e un netto risparmio sui costi di gestione del . Ma le banche hanno trovato il modo di aggirare il sistema facendo pagare, addirittura, qualcosa in più.

Al termine di un monitoraggio effettuato sulle condizioni applicate da sette Istituti bancari,  l’Autorità garante della concorrenza ha rivelato che i nuovi costi applicati ai conti correnti sono in realtà aumentati fino a 15 volte rispetto alla vecchia commissione di massimo scoperto.

Una segnalazione è stata inviata al Governo, al Parlamento e alla Banca d’Italia, invitando il legislatore a porre rimedio a questa situazione sostenendo che “le nuove condizioni economiche” previste dalle banche “si presentano quasi sempre peggiorative in termini di esborso economico rispetto alla commissione di massimo scoperto e alle altre voci di costo previste in precedenza”.

Le associazioni dei consumatori lo avevano previsto: Codacons di recente ha richiesto una sanzione di almeno 1 miliardo di euro per le banche che hanno introdotto nuove commissioni a seguito dell’eliminazione del Massimo Scoperto, rendendo le condizioni più sfavorevoli per i propri clienti, secondo quanto rilevato dall’Antitrust.

fonte: http://www.ilgiornale.it/interni/banche_commissione_abolita_torna_piu_cara/cronaca-attualit-banche_antitrust_conto/29-12-2009/articolo-id=410119-page=0-comments=1


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>