Home » Carte di credito, Cessione del quinto, Prestiti e finanziamenti, Professionisti e Imprese

Microcredito nuove norme per le cooperative

17 agosto 2010
Pubblicità

Finalmente le Cooperative potranno concedere prestiti a tutti e non solo agli associati. Secondo quanto proposto dal deputato pdl Alessandro Pagano e all’analisi della Commissione finanze della Camera potrebbero presto essere approvate nuove norme in materia di credito al consumo.

In totale sono 40 le osservazioni proposte da Pagano a seguito degli ultimi dati statistici che indicano il livello del debito in Italia in netto aumento.

Secondo quando osservato da Pagano, ad esempio: “Una cosa è certa: le carte di credito revolving nella forma in cui sono state fino ad ora utilizzate non esisteranno più. Resteranno solo le carte prepagate, meno rischiose per i risparmiatori che sanno già in anticipo quanto possono spendere”.

Ma ci si aspetta che altri provvedimenti siano presi per migliorare anche forme di credito alternative come la cessione del quinto dello stipendio o pensione che al momento è sottoposto a “prassi anomale e comportamenti fraudolenti e lesivi dell’utente consumatore a carico del quale sono frequentemente posti oneri per attività di mediazione che fanno crescere i costi a suo carico.”

Anche le pubblicità dovranno essere più chiare ed indicare in dettaglio TAEG, costi minimi e costi massimi per ogni singolo prodotto. Dovranno poi essere indicati tutti i costi accessori necessari all’ottenimento del finanziamento non compresi nel TAEG come assicurazioni obbligatorie e spese di perizia.

Cambiano anche le nuove norme di accesso al e agli altri database per . Si potrà essere iscritti solo dopo la scadenza del termine per formulare eccezioni. Inoltre da ora in avanti le banche e gli istituti di credito dovranno motivare chiaramente e senza genericità le motivazioni che l’hanno spinta ad escludere un cliente dall’accesso al credito.

Ma la parte più importante del decreto è la possibilità di innalzare il limite massimo finanziabile da chi si occupa di , attualmente fissato a 25 mila euro. Sarà possibile per le cooperative di ogni tipo erogare prestiti e finanziamenti di microcredito anche a non soci, assicurando un maggiore afflusso di denaro a livello locale ed un allargamento della possibilità di accesso al credito.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>