Home » Carte di credito

Da American Express arriva il nuovo piano per le carte revolving

19 aprile 2010
Pubblicità

Dopo l’alt di Banca d’Italia, American Express sta preparando un piano di adeguamento delle carte revolving alla normativa sulla trasparenza e antiriciclaggio.

Dal provvedimento di via Nazionale,  la filiale  italiana del gruppo americano ha intrapreso una serie di attività per cercare di difedere la propria reputazione:  ha dapprima lanciato una campagna pubblicitaria per rassicurare i suoi clienti sul funzionamento delle carte di credito già attive. Ha poi provveduto ad inviare ai titolari Carta Blu, Gold e Platinum una lettera nella quale si comunica la decisione “di effettuare il rimborso totale degli importi addebitati”

Nella lettera l’American Express si legge “a seguito di verifiche effettuate relativamente al calcolo degli interessi di mora elaborato dai sistemi computerizzati, sono emerse anomalie che potrebbero aver implicato in taluni casi addebiti di importi superiori a quelli contrattualmente previsti. Dal 7 Ottobre 2009 a tutt’oggi abbiamo sospeso qualsiasi addebito degli interessi di mora ed abbiamo apportato gli opportuni correttivi ai sistemi…. American Express ha deciso di effettuare il rimborso totale degli importi addebitati nel suddetto periodo a titolo di interessi di mora a tutti i Titolari di Carta Blu, Gold Credit e Platinum Credit American Express, senza procedere, quindi, alla preventiva individuazione dei soli Titolari effettivamente interessati dalle anomalie dei sistemi e senza ricalcolare la sola eccedenza che avrebbe dovuto essere rimborsata”.

Dal 4 ottobre 2006 al 7 ottobre 2009 sono stati erroneamente attribuiti a circa 30.000 clienti  morosi tassi d’interessi pari al 54%. Queste “penali”  illecitamente trattenute hanno portato nelle tasche dell’Amex circa 2 milioni euro.

Quindi American Express rinuncia al ricorso al Tar per difendersi e sceglie la strada del “Mea Culpa”:  per i primi di maggio dovrà presentate le controdeduzioni per cercare di ridurre le sanzioni e ottenere la revoca al divieto di emissione di nuove carte. Inoltre a partire dal 1 luglio saranno poi cambiate le condizioni economiche per tutte le carte e ha avviato la messa a punto dei sistemi informativi secondo quanto richiesto da Bankitalia.

fonte: http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/mf-dow-jones/italia-dettaglio.html?newsId=722886&lang=it


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>