Home » Prestiti e finanziamenti

Tassiamo le banche e recupereremo il credito

26 gennaio 2010

Tassiamo le BancheNon si ferma la polemica sui bonus bancari e sulla necessità di una presunta “Financial Crisis Responsibility Fee“. Dopo le iniziative più o meno rigide di molte nazioni si fa sempre più concreta la possibilità di proporre una tassa globale sulla finanza come sembra caldeggiare il premier di Londra Gordon Brow che resta nettamente contrario invece, all’idea di creare una stability fee, ovvero una tassa sulle banche che ha come idea fulcro la volontà di “gravare gli utili (come già avviene in Svezia e presto negli USA) per creare un fondo a favore della stabilità finanziaria e ripagare i governi dei fondi spesi per i salvataggi”.

Un’idea al vaglio di molti capi di stato, quella della “quota di stabilità“, che sarà discussa anche da Ecofin nel prossimo incontro di Aprile. Questo meccanismo impedirebbe alle banche di escogitare manovre che evitino il pagamento del dovuto o lo impongano, di ritorno, ai clienti; questo perché la tassazione colpirebbe i bilanci già chiusi e non penalizzerebbe i consumatori. Incerto il parere di Giulio Tremonti, mentre netto il rifiuto del presidente dell’eurogruppo Jean Claude Juncker.

Fonte: Corriere della Sera 20/01/2010 Pag. 31 MF Pag. 1

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>