Home » Mutui, Prestiti e finanziamenti

Tassi Bce invariati nei prossimi mesi ma c’è ancora pericolo per il rialzo prezzi

6 maggio 2011



annuncia: tassi Bce invariati all’1,25%

Tassi Bce invariati all’1,25%. Trichet, tuttavia, ha dichiarato che la Banca centrale europea continua a prevedere “rischi al rialzo” dei prezzi derivanti dall’aumento dei costi del petrolio e dell’energia. La Bce ritiene che la politica monetaria dell’ continui a mantenere bassi, nonostante i rischi di un ulteriore peggioramento dell’. L’andamento nel futuro sarà seguito molto attentamente anche se dalla Bce ha lasciato intendere che non ci sarà un nuovo rialzo dei tassi a giugno.

Dal punto di vista macro, i dati confermano uno slancio positivo nella ripresa economica in zona euro, su cui però l’incertezza resta alta. Trichet ritiene necessaria una maggiore automaticità delle sanzioni per i Paesi che non rispettano i limiti relativi ai conti pubblici.

Misure per tenere i tassi Bce invariati

Tra le misure per tenere i tassi Bce invariati si invitano le banche a rafforzare il proprio patrimonio e il volume di credito al settore privato. “Questo obiettivo può essere ottenuto se le banche non distribuiscano utili, si rivolgano al mercato per rafforzare ulteriormente le basi di capitale e facciano ricorso alle misure approntate dai governi a favore della ricapitalizzazione. Le banche più deboli (quelle che hanno ancora un accesso limitato al finanziamento del mercato) devono, invece, aumentare il capitale e l’efficienza”. Quest’ultime sono parole pronunciate da Trichet per tenere i tassi Bce invariati nei prossimi mesi.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>