Home » Prestiti e finanziamenti

Ripartono gli acquisti a rate con nuove regole

22 settembre 2010

Cambiano le regole per  il e porteranno cambiamenti anche per chi è abituato a comprare a rate o chiedere un prestito. Maggiori garanzie e più trasparenza sulle condizioni saranno i cambiamenti più tangibili per il consumatore. In più sarà adesso possibile, a partire dal prossimo gennaio, rescindere il contratto senza giustificazione in caso di ripensamenti inviando una raccomandata per bloccare la pratica senza penali, entro 14 giorni dalla firma. Le norme si applicheranno a tutti i prestiti, compresi gli , esclusi quelli coperti da ipoteca (come i mutui immobiliari) o che superino i 75 mila euro.

Il primo cambiamento lo vedremo con le pubblicità, impossibili costi a sorpresa e tanto confronto tra le offerte, sarà infatti obbligatorio riportare tassi di interesse, taeg e tutti gli eventuali costi aggiuntivi accessori. Sarà inoltre possibile comparare le offerte in maniera chiara. Saranno inoltre chiariti al consumatore i rischi cui si incorrerebbe nel caso di mancato pagamento. Sarà possibile anche estinguere il debito in anticipo e questa volta le penali sono molto ridotte, si dovrà pagare fino ad un massimo pari all’1% del debito residuo, o fino ad un massimo dello 0.5% nel caso di debiti la cui durata residua sia inferiore ad un anno.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>