Home » Prestiti e finanziamenti

L’ aumento dei tassi incidera` anche sui prestiti

10 marzo 2011

Qualche giorno fa si e` parlato di un possibile rincaro del costo del denaro, previsto addirittura  per il prossimo mese, come preannunciato anche da , che ha parlato di un probabile aumento pari allo 0,25%.

Ricordiamo che i tassi attuali sono fermi all’ 1% ormai dal lontano 2009 e il loro  rialzo, che oggi viene giustificato come mezzo per contrastare la crescita dell’ , avra` i suoi effetti sulle varie tipologie di finanziamento, tra cui i prestiti personali.

Se e` vero che chi ha gia` contratto un prestito puo` stare tranquillo perche` non subira` alcun aumento (essendo fisso il tasso), coloro i quali si ritroveranno a richiedere tale operazione, subiranno una maggiorazione  della rata mensile per effetto del rincaro del costo del denaro, nonostante il fatto che tale aumento non sara` molto significativo, rispetto ad un mutuo, dove l’ incidenza sara` maggiore.

Al momento i migliori prodotti di prestito personale offerti dal mercato applicano un taeg che va dall’ 8% al 10% e nella fattispecie le proposte maggiormente appetibili provengono da We Bank, con il suo Prestito large, seguita da (prestito contante) e i cui taeg vanno dall’ 8,30% al 10,34%.

Se, come annunciato, il costo del denaro dovesse salire in cosi` breve tempo, aumenteranno anche le difficolta` degli italiani gia` impegnati nel pagamento di un mutuo a tasso variabile e non andra` certo meglio per le famiglie che dovranno ricorrere a forme di finanziamento che possano soddisfare le loro esigenze di liquidita`.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>