Home » Prestiti e finanziamenti

Famiglie italiane sempre più povere ricorrono ai prestiti

17 febbraio 2010
Pubblicità

Secondo una ricerca di Banca di Italia nell’ultimo biennio il reddito della media delle famiglie italiane è calato di un effettivo 4%. Considerando che la ricerca si basa sui dati precedenti il 2008 potrebbe essere abbastanza onesto ipotizzare che, a seguito della ulteriore crisi del 2009, il reddito medio sia diminuito ulteriormente.

Anche la produzione industriale ha subito un deciso crollo: ben – 17%. I prezzi dei beni, invece, secondo le ultime analisi istat sui panieri di consumo, sono in continua salita e gli italiano sono costretti a costanti prestiti per far fronte al consumo ed ai servizi necessari al sussistere quitidiano. Ben il 13% delle famiglie, infatti, sempre secondo Bank’Italia, è al di sotto della soglia di povertà. Tra mutui immobiliari, microcredito e prestiti personali il 27,8% degli italiani è alle prese con un qualche tipo di debito da restituire. Ancora una volta a soffrire di più è il centro Italia ed in generale i lavoratori autonomi che hanno molte difficoltà a mantenere uno standard economico costante e quindi a pagare eventuali rate del mutuo.

Fonte: La Repubblica 11/02/2010 Pag. 15


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>