Home » Prestiti e finanziamenti

Evasori: attenti ai social network

4 novembre 2010

attenti ai ; i canali di condivisione sociale delle informazioni, infatti, saranno adesso presi di mira dai controllori del a caccia di possibili evasori fiscali. Incongruenze rese palesi nell’uso dei social network potrebbero portare alla scoperta di molti piccoli evasori fiscali. I network come , Twitter, Linkedin, permettono infatti di mettere in risalto attività di ogni tipo, da quelle lavorative a vacanze, acquisti e serate folli e potrebbero essere un punto di partenza per controlli su incongruenze relative alle nostre dichiarazioni dei redditi. Modi per difendersi ce ne sono, soprattutto utilizzando al meglio le impostazioni della privacye  limitando i nostri profili ma l’entusiasmo per le spese folli pottrebbe comunque tradirci e farci finire in guai fiscali. Anche i giornali che riportano feste, festini ed acquisti importanti possono essere un buon punto di partenza per le indagini della guardia di finanza che si adegua sempre di più ai nuovi media. Non esistono ancora disposizioni generali sull’utilizzo di questi canali per la ricerca di evasori ma gli ispettori della GdF hanno già cominciato ad utilizzare il nuovo sistema.

Fonte: ItaliaOggi 2/11/2010 Pag. 20

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>