Home » Prestiti e finanziamenti

E’ un bene incentivare l’agricoltura

26 ottobre 2010
Pubblicità

La riassegnazione degli da parte del Ministro dell’Economia, è un tema che interessa moltissimi settori ma che in particolare sta a cuore al comparto agricolo. Le macchine agricole aziendali, infatti, hanno risposto più che bene al programma di incentivazione emanato dallo Stato ed i 20 milioni messi a disposizione sono stati prontamente tutti esauriti. Ecco perchè la guarda con favore all’erogazione di nuovi incentivi. Dopo le 2.500 richieste smaltite nella vecchia trance questi nuovi 110 milioni di euro dovrebbero concretizzarsi in macchinari più efficienti, affidabili ed ecologici che potrebbero contribuire, inoltre, all’abbassamento del numero di incidenti sul lavoro nel settore e quindi alla creazione di un mercato più sicuro e produttivo. Secondo i dati della Coldiretti i precedenti incentivi erano stati utilizzati con una prevalenza per le macchine agricole operatrici e le attrezzature (65 per cento), i trattori (25 per cento), le mietitrebbiatrici (6 per cento) e le macchine movimento terra (4 per cento), e sono andati esauriti quasi subito, un nuovo investimento nel settore, quindi promette di essere piuttosto fruttuoso sotto molti punti di vista.

Fonte: http://finanza.repubblica.it/News_Dettaglio.aspx?code=666&dt=2010-10-21&src=TLB


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>