Home » Prestiti e finanziamenti

Conviene riscattare la laurea per riuscire ad andare in pensione?

20 luglio 2010
Pubblicità

Conviene riscattare la laurea? Si riuscirà ad andare in ? Sono questi i quesiti che ormai si pongono un po’ tutti mentre, calcolatrice alla mano in un improbabile tentativo di calcolo si cerca di comprendere al meglio la propria situazione. E a farne le spese più gravi sono i docenti, penalizzati dal continuo cambiamento di riforme e dalla precarietà del settore.

In effetti il calcolo delle nuove pensioni, ovvero delle finestre di uscita, deve tenere conto di diversi fattori, è possibile pensionarsi già dal prossimo anno con il minimo dei contributi ed eventualmente riscattando gli anni scolastici ma si finirebbe con l’ottenere semplicemente una pensione minima e nemmeno decorosa a fronte di 35 anni di contributi versati. Nella migliore delle ipotesi, per poter riscattare quanto realmente meritato è meglio cercare di raggiungere i 40 anni di anzianità e la giusta (ora 65 anni anche per le donne) per poter sperare in un giusto tornaconto. Per chi infatti ha già versato buona parte dei contributi è impensabile, adesso, perdere quasi tutti i propri diritti ad una retribuzione pensionistica adeguata a causa delle riforme, conviene infatti restare a lavoro quanto più possibile per evitare di non godere nemmeno di un po’ di tranquillità nella terza età.

Logicamente, in base alla propria situazione, ai contributi versati, alla tipologia di lavoro, all’età così oltre, è necessario richiedere all’INPS un prospetto pensionistico personalizzato.

Ma se tutti allora prolungheranno la loro permanenza negli uffici per non perdere la propria pensione, che fine faranno i giovani che dovrebbero subentrare a tale generazione?


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>