Home » Prestiti e finanziamenti

Come evitare il phishing

4 febbraio 2010
Pubblicità

PhishingNe abbiamo parlato qualche giorno fa, il , fenomeno sempre più diffuso, è quella pratica illegale di raccogliere dati sensibili attraverso email fraudolente inviate a nome di una banca o istituto di credito da truffatori informatici.
Proteggersi dal phishing non è poi così difficile ma richiede un po’ di buona volontà e praticità della rete.
Innanzitutto usiamo il buon senso. E’ piuttosto improbabile essere contattati via email perché abbiamo vinto bonus fedeltà e premi in denaro per concorsi cui non abbiamo mai preso parte. Già questo dovrebbe essere un primo segnale anomalo. Ancora più improbabile è che le banche, o gli istituti di credito, richiedano dati sensibili attraverso posta elettronica. Questo dovrebbe immediatamente farci scattare tutti i campanelli d’allarme; una banca, infatti, che perde i dati del cliente è sicuramente già poco affidabile, figuriamoci poi se la stessa banca richiede i nostri dati sensibili attraverso un canale non ufficiale e soprattutto non criptato come la posta elettronica. Se la vostra banca attua queste pratiche, forse è ora di passare alla concorrenza.

Un altro consiglio e non aprire email scritte in una lingua straniera o in un italiano poco corretto. Stesso discorso quando si riceve una comunicazione da parte di una banca presso cui non possediamo conto corrente. In alcuni casi, nel mare di email di phishing, potrebbe capitarvi di ricevere una email da parte della banca di cui siete effettivamente clienti; se avete il dubbio che l’email possa essere genuina è molto meglio, prima di effettuare qualsiasi operazione, chiamare il numero di assistenza clienti della banca e chiedere conferma rispetto alla missiva ricevuta. E’ assolutamente indispensabile evitare di cliccare sui link segnalati dalla e-mail, è infatti attraverso questi finti collegamenti che i phisher rubano i vostri dati.

Non inserire mai i numeri di carta di credito o altri dati personali in siti che potrebbero non essere attendibili. Se non conoscete metodi tecnici per il controllo dei certificati è buona norma aprire il sito web dopo averlo ricercato con un motore di ricerca affidabile, come ad esempio Google. Se ricevete una e-mail dalla banca XYZ che vi invita a “cliccare qui” per ottenere qualcosa, diffidate del messaggio, ma se preferite controllare, aprite il vostro browser e digitate il nome della Banca XYZ in Google. In questo modo sarete moderatamente sicuri che il sito cui vi collegate sia realmente quello della banca e non uno finto creato dal phisher.

Per ultimo, i maggiori client di posta elettronica sono dotati di filtri antispam che dovrebbero impedire l’arrivo di comunicazioni di phishing, è buona norma attivare questi filtri, risparmierete tempo e fatica.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>