Home » Prestiti e finanziamenti

Che cosa è l’Arbitro Bancario Finanziario

1 febbraio 2011
Pubblicità

Nasce un nuovo servizio per la collettività denominato Arbitro Bancario , ma vediamo di scoprire da vicino cos’ è e a cosa serve.

Si tratta di nuovo sistema di risoluzione delle controversie tra i clienti e le ed altri Intermediari finanziari; esso si configura come un’alternativa più semplice e veloce rispetto al ricorso al giudice.

L’Arbitro Bancario e Finanziario, definito più precisamente, sistema stragiudiziale, è un organismo indipendente ed imparziale, in grado di decidere in breve tempo da quale parte sta la ragione, ed il suo funzionamento è reso possibile dagli strumenti offerti dalla Banca d’Italia.

Il cliente che si trova nella situazione di risolvere un problema di carattere finanziario, può rivolgersi all’Arbitro, nel momento in cui non e riuscito nel tentativo a trovare alcuna soluzione direttamente con la banca o l’intermediario finanziario.

Qualora egli non si ritenesse soddisfatto delle decisioni dell’Arbitro, ha facoltà di rivolgersi comunque al giudice, dando luogo ad un iter giudiziario.

Le decisioni che tale organismo prende non sono vincolanti come quelle prese in un’aula di Tribunale, ma se non vengono rispettate dall’ intermediario, il suo inadempimento viene reso pubblico.

L’Arbitro Bancario e Finanziario è in grado di prendere decisioni in merito ad operazioni finanziarie e servizi bancari (, , conti correnti), fino a 100 mila euro, se la richiesta del cliente riguarda una somma di denaro, senza limiti di importo, per tutti gli altri casi.

Chiaramente questo organismo non può  intervenire in merito a controversie già in esame presso un giudice, un conciliatore o un arbitro ed in quelle anteriori al primo gennaio 2007.

Per poter presentare un ricorso è sufficiente compilare un modulo scaricabile dal sito www.arbitrobancariofinanziario.it o reperibile in Banca d’Italia e presso gli intermediari, versare 20 euro quale contributo spese, che viene rimborsato se il ricorso è accolto.

Lo stesso può essere spedito ad una filiale della Banca d’Italia, alla segreteria tecnica di un Collegio competente o nelle filiali aperte al pubblico.

I Collegi in cui si articola l’Arbitro Bancario e Finanziario sono 3 (Napoli, Roma e Milano) e ciascuno di loro si compone di 5 membri, 3 dei quali sono scelti da Banca d’ Italia, 1 dalle associazioni clienti e 1 dagli intermediari.

È sempre la Banca d’Italia a curare la segreteria tecnica dei Collegi.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>