Home » Prestiti e finanziamenti

Banche italiane riscoprono la responsabilità sociale

11 febbraio 2010

L’unica arma efficace contro la crisi è la definizione di nuove regole di responsabilità sociale. Lo hanno capito le imprese, se ne sono convinte anche le banche.
Secondo le ultime rilevazioni , la quasi totalità dell’industria bancaria italiana in termini di totale attivo, pari all’80% redige un bilancio sociale, il 52% lo allega e lo distribuisce con il bilancio di esercizio; per il 41% esiste una pianificazione strategica e per il 64% e’ stata istituita un’unita’ dedicata alla Corporate Social Responsability (Csr).

Sono alcuni dei dati presentati alla quinta edizione del Forum sulla Corporate Social Responsability organizzato dall’Abi che quest’anno è stato dedicato al tema ‘Responsabilmente trasparente: l’evoluzione del mercato. Banche, istituzioni e stakeholder a confronto’.

In particolare è emerso che le Banche sono sempre più attente all’ambiente e a promuovere comportamenti ecosostenibili. L’81% del sistema bancario in termini di totale attivo, pari al 73,5% degli sportelli presenti sul territorio nazionale, offre prodotti finanziari che favoriscono la lotta ai cambiamenti climatici e al riscaldamento del pianeta. E ben  il 69,3% delle banche  hanno ottenuto una certificazione ambientale.

Nell’ambito dei prodotti per i cambiamenti climatici, il 77% delle banche offre prestiti a tassi agevolati per favorire la riduzione di CO2 e mutui ipotecari a tassi agevolati per l’acquisto di abitazioni ecocompatibili.

http://finanza.repubblica.it/News_Dettaglio.aspx?del=20100211&fonte=TLB&codnews=662

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>