Home » Mutui, Prestiti Personali

Nuovo Mutuo Contante: la casa a garanzia del prestito

11 febbraio 2010

Si chiama Nuovo Mutuo contante, ma il finanziamento offerto dal Gruppo non rappresenta certo una novità del settore creditizio.

Questa soluzione è nota a molti con il nome di: si ipoteca un immobile di proprietà e in base al valore che ha sul mercato si ottiene una liquidità che può essere utilizzata per estinguere prestiti o mutui in corso o per far fronte a spese familiari urgenti.

Quindi non si tratta di mutuo vero e proprio, quello che, per intenderci, utilizziamo per acquistare un’abitazione ma di una particolare tipologia di prestito personale che utilizza la casa come garanzia. Tra le finalità di Nuovo Mutuo Contante sono infatti esclusi investimenti speculativi e acquisto di immobili.

L’importo massimo finanziabile deve rientrare nell’80% del valore dell’immobile oggetto della garanzia ipotecaria, con un minimo di 30.000€ e un massimo di 80.000€. L’unico vincolo è la stipula obbligatoria della polizza incendio/scoppio sull’immobile in garanzia.

La durata varia da 5 a 20 anni e si può optare per il tasso fisso, tasso variabile o per una soluzione mista. Il passaggio dal periodo a tasso fisso all’eventuale periodo a tasso variabile è automatico. Sessanta giorni prima della scadenza del periodo a tasso fisso, verrà inviato un avviso del passaggio al tasso variabile, con una simulazione di rata calcolata in base all’Euribor rilevato il mese precedente all’invio della comunicazione.
Per il tasso fisso il parametro di riferimento è l’EuroIRS, per quello variabile è l’Euribor a tre mesi e in entrambi i casi va aggiunto lo spread definito da contratto.

Fonte: http://www.unicreditbanca.it/it/privati/mutui/contante/

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>