Home » Cessione del credito, Guide, Prestiti e finanziamenti, Prestiti Personali, Risparmio e Famiglie, Ultime notizie

Finanziamenti rifiutati: come fare?

1 luglio 2011
Pubblicità

Le soluzioni possibili nei casi di finanziamenti rifiutati

Nei casi di finanziamenti rifiutati la prima cosa da fare, se si ha necessità di ottenere comunque il prestito, è di capire i motivi che hanno spinto la banca o l’istituto di credito a respingere la richiesta.
Le ragioni della scelta possono essere molteplici: bisogna, quindi, conoscere la causa del rifiuto della pratica per trovare una soluzione diversa.
Se, ad esempio, il rigetto della pratica è stato determinato da una segnalazione delle Centrali di Rischio, individuando sul richiedente una nota di cattivo pagatore, oppure un protesto, esiste un modo per ottenere lo stesso la quantità di denaro che si desidera. Se si possiedono le condizioni lavorative adatte, invece di richiedere un , si potrebbe optare per la o della pensione, senza dubbio, la risposta migliore per chi ha avuto in passato problemi col pagamento dei debiti.
Quando i motivi del rifiuto dipendono, invece, da un possibile rischio di credito valutato dal credit analyst, si potrebbe dilatare la durata del finanziamento e abbassare così l’importo mensile della rata.

Finanziamenti rifiutati: il ruolo del

Tra le varie soluzioni per ovviare al problema dei finanziamenti rifiutati si potrebbe pensare di avvalersi di un garante o di un co-obbligato: quest’ultimo è un secondo intestatario del contratto di finanziamento, mentre, il garante è la persona obbligata a corrispondere i pagamenti all’istituto di credito qualora il debitore non riesca ad onorare il pagamento delle rate mensili. Non bisogna tuttavia dimenticare che l’alternativa appena proposta è piuttosto rischiosa, quindi, chi fa da garante deve conoscere tutti gli inconvenienti in cui potrebbe incorrete. Tutto sommato però, in base alle proprie esigenze, le soluzioni disponibili contro i finanziamenti rifiutati ci sono ed anche più di una.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>