Home » Prestiti Personali

Contribuenti.it lancia allarme usura nel Mezzogiorno

6 luglio 2009
Pubblicità

indebitamentoMentre l’Abi al convegno “Credito alle famiglie 2009” elogia il ricorso responsabile delle famiglie italiane ai finanziamenti, l’Associazione Contribuenti Italiani denuncia la grave condizione di sovraindebitamento del Meridione.

Nel 2009 si sta diffondendo l´ nel Sud in seguito alla grave situazione di difficoltà economica in cui versano le famiglie e le piccole imprese. Il sovraindebitamento delle famiglie del mezzogiorno, nei primi 6 mesi del 2009, è cresciuto del 101,2%, rispetto al 2008 e l´ è aumentata del 82,3%“.

In particolare i dati emersi dallo Sportello Antiusura dell’Associazione nel Mezzogiorno sono a rischio d´usura 532.000 famiglie e 610.000 piccoli imprenditori.
Al primo posto delle regioni maggiormente esposte all´usura troviamo la Sicilia, seguita dalla Campania, Puglia, Calabria, Basilicata ed il Molise

La crisi economica, il crollo della borsa italiana, il boom delle carte di credito revolving, il proliferare del gioco d´azzardo ed il fisco iniquo – afferma Vittorio Carlomagno presidente di Associazione Contribuenti Italiani – rischiano di far scivolare migliaia di famiglie italiane ed imprese in mano agli strozzini“.

Contribuenti.it ha, quindi, deciso di chiedere l’intervento del governo per  fermare il proliferarsi dell´usura al Sud attraverso lo stanziamento straordinario di un miliardo di euro a favore della Banca del Mezzogiorno.

fonte: http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITMIE56308X20090704


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

1 commento »

  • Protocollo antiusura nella Regione lazio | Prestitotto - Magazine ha scritto:

    [...] L’allarme usura lanciato dalle associazioni dei consumatori e il frequente ricorso delle famiglie italiane in difficoltà al prestito illegale hanno indotto gli enti locali ad intraprendere azioni mirate ad arginare il  fenomeno dell’indebitamento. [...]

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>