Home » Prestiti Personali

Caso Fideuram: Banca d’Italia contesta l’acquisizione di Exor

23 settembre 2009

banco-santander1Prima battuta d’arresto per l’affare - .
Ad ostacolare l’operazione di acquisizione della società di risparmio di Intesa Sanpaolo sarebbe stato nientedimeno che il governatore della Banca d’Italia.
Mario Draghi avrebbe contestato il metodo che la holding di partecipazioni controllata dalla famiglia Agnelli vorrebbe adottare per chiudere l’acquisizione.

La Exor, infatti, non dispone della liquidità sufficiente per coprire l’80% della Fideuram, cioè quella parte di società che Intesa Sanpaolo intende cedere (il restante 20 % resterà nelle mani della banca guidata da Corrado Passera).
Addirittura gli Agnelli per acquisire la società dovrebbero accedere a un prestito di circa 800 milioni di euro e paradossalmente dovrebbero far ricorso ad un finanziamento proprio di Intesa Sanpaolo.

Evidentemente proprio questo’”intreccio finanziario-societario” non avrebbe convinto Draghi, che avrebbe bloccato  l’avanzamento dell’operazione.

A questo punto, quindi, su Fideuram si fa più forte l’ipotesi di un’azione degli spagnoli del Santander
Il Banco Santander ha di recente annunciato l’intenzione di procedere al collocamento di 525 milioni di titoli della controllata brasiliana Banco Santander Brasil, grazie ai quali potrebbe accedere ad una somma sufficiente per chiudere il dossier Fideuram.

fonte: http://www.libero-news.it/articles/view/575133

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>