Home » Guide, Prestiti Personali

Archivio unico antiriciclaggio: arrivano le nuove modalità di registrazione

7 gennaio 2010
Pubblicità

archivio-unico-informatico-antiriciclaggioBankitalia ha emanato, in collaborazione con l’ISVAP e la CONSOB e l’Unità di Informazione Finanziaria, le nuove disposizioni per la tenuta dell’archivio unico informatico antiriciclaggio (AUI).

Il provvedimento stabilisce dei nuovi criteri di registrazione dei rapporti continuativi (per intenderci conti e depositi) e delle operazioni poste in essere dagli intermediari bancari e finanziari ai fini di una migliore tracciabilità dei flussi finanziari interni al sistema e di un più efficace contrasto al dei capitali di provenienza illecita.

I dati presenti nell’archivio saranno utilizzati per indagini su eventuali operazioni di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo e per analisi effettuate dalla UIF. La Banca d’Italia verificherà il rispetto delle regole di registrazione, effettuando controlli sia presso le Direzioni Generali sia presso le dipendenze degli intermediari.

Ecco l’elenco dei destinatari del nuovo provvedimento:

  • banche;
  • Poste Italiane S.p.A.;
  • istituti di moneta elettronica (IMEL);
  • società di intermediazione mobiliare (SIM);
  • società di gestione del risparmio (SGR);
  • società di investimento a capitale variabile (SICAV);
  • imprese di assicurazione che operano in Italia nei rami di cui all’articolo 2, comma 1, del CAP;
    agenti di cambio;
  • società che svolgono il servizio di riscossione dei tributi;
  • intermediari finanziari iscritti nell’elenco speciale previsto dall’articolo 107 del TUB;
  • intermediari finanziari iscritti nell’elenco generale previsto dall’articolo 106 del TUB;
  • succursali insediate in Italia dei soggetti indicati alle lettere precedenti aventi sede legale in uno
    Stato estero;
  • Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.;
  • società fiduciarie di cui alla legge 23 novembre 1939, n. 1966;
  • soggetti operanti nel settore finanziario iscritti nella sezione dell’elenco generale previsto
    dall’articolo 155, comma 4, del TUB;
  • soggetti operanti nel settore finanziario iscritti nella sezione dell’elenco generale previsto
    dall’articolo 155, comma 5, del TUB;
  • società di revisione iscritte nell’albo speciale previsto dall’articolo 161 del TUF;
  • operatori che offrono, attraverso la rete internet e altre reti telematiche o di telecomunicazione,
    giochi, scommesse o concorsi pronostici con vincite in denaro in presenza delle autorizzazioni
    concesse dal Ministero dell’economia e della finanze – Amministrazione autonoma dei
    monopoli di Stato, ai sensi dell’articolo 1, comma 535, della legge 23 dicembre 2005, n. 266.

fonte: http://www.bancaditalia.it/vigilanza/banche/normativa/disposizioni/AUI/provvedimento_definitivo.pdf


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>