Home » Cessione del quinto, Prestiti Personali

Arbitro bancario finanziario: alcune precisazioni da Bankitalia

20 gennaio 2010

arbitro-bancario-finanziarioA tre mesi dall’istituzione dell’ Finanziario, Banca d’Italia rende note alcune precisazioni relative alle applicazioni della disciplina emerse nella fase di istruttoria dei ricorsi finora pervenuti.

Banca d’Italia in raccordo con i Presidenti dei tre Collegi hanno specificato che le competenze e le disposizioni dell’arbitro si estendono anche alle trattative precontrattualitra cui in particolare quelle concernenti il rispetto delle norme in materia di trasparenza – indipendentemente dall’effettiva conclusione del contratto.

Le segreterie tecniche potranno richiedere al ricorrente tutte informazioni integrative ritenute indispensabili per l’istruttoria del ricorso, che verrà poi sottoposto al Collegio di pertinenza.

La controversia può essere sottoposta al ricorso sia presso l’ABF che l’Ombudsman-Giurì bancario, ma in nessun caso possono essere proposti ricorsi che riguardino controversie già sottoposte all’Autorità giudiziaria.

Infine Banca d’Italia ribadisce che il ricorso all’ABF debba essere necessariamente preceduto da un reclamo presso l’intermediario e che il ricorso non possa essere proposto qualora siano trascorsi più di 12 mesi dalla presentazione del reclamo stesso.

fonte:

http://www.bancaditalia.it/servizi_pubbl/bicittadino/BSF_RAPP_CLIENT/abf/chiarimentiABF.pdf

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>