Home » Prestiti Finalizzati, Prestiti Personali

Allarme debiti: il 58 % del reddito degli italiani destinato alle rate dei prestiti

26 ottobre 2009
Pubblicità

indebitamento-adiconsumGli italiani spendono la maggior parte dei loro soldi in rate. L’allarme viene dall’ che rivela che circa il 58% degli italiani ‘investono’ il denaro in mutui e rate di pagamento per l’acquisto di beni, mentre diminuiscono drasticamente le famiglie che risparmiano.
La percentuale di famiglie che non riesce a onorare i propri impegni sui 617 miliardi di mutui e prestiti contratti con gli istituti (10.400 euro per italiano) è salita negli ultimi mesi al 2,7%.

Se fino a qualche anno fa si faceva un prestito solo per la casa e, al limite, l’auto, oggi le banche hanno iniziato a finanziare viaggi, telefonini, abiti, abbonamenti in palestra. Basta pensare che 43 auto su 100 (dati dell’osservatorio Findomestic), 20 elettrodomestici, il 15% di computer e il 12% dei mobili.

Al momento i debiti rappresentano il 58% del reddito delle famiglie italiane, una percentuale ben al di sotto della media europea che sfiora il 91% e degli stati uniti con il 134%.
Tuttavia guardare a chi sta dietro di noi è un modo per chiudere gli occhi di fronte ad uno stato di sempre più preoccupante.

dueggimoney-prestiti-personali2

Di questo è convinto Fabio Picciolini, segretario generale dell’ che così commenta i dati resi noti dall’Abi «Inutile che continuiamo a ripetere che l’Italia è il paese meno indebitato d’Europa. Il guaio è che abbiamo drasticamente ridotto la differenza con il resto del Vecchio continente».

Intanto proprio l’Adiconsum ha individuato le regioni più a rischio di indebitamento: secondo un indice di rischiosità elaborato sulla base di parametri economici e sociali, quali reddito medio pro-capite, spesa media mensile, prestiti, credito al consumo, sofferenze e depositi bancari, le famiglie italiane piu’ a rischio risultano essere quelle siciliane, 10 volte più in difficoltà rispetto a quelle residenti in Valle d’Aosta, seguite dalle campane, calabresi, laziali e pugliesi.

fonte: http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/economia/crisi-42/debiti-famiglie/debiti-famiglie.html


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>