Home » Prestiti alle Imprese

Green Economy anche per le imprese il via di Banca Italia

26 gennaio 2010
Pubblicità

Green EconomyLa , ovvero lo sviluppo di sistemi compatibili con l’ambiente è ormai una sfida che nessuno può rifiutare di cogliere, anche , nella veste del suo vice direttore Maria Tarantola pone l’accento sull’importanza di investimenti a questo scopo. Il nostro paese, come sottolinea la portavoce di via Nazionale, importa l’85% della sua energia elettrica, la cui più alta percentuale viene dirottata alle imprese produttrici di beni di consumo.

La produzione dell’energia all’estero, vendutaci a caro prezzo, ha un influenza notevole sui bilanci annuali delle aziende italiane. Passare all’autoproduzione ed all’utilizzo di energia sostenibile potrebbe servire ad abbattere notevolmente i costi e rilanciare l’economia di molte imprese nostrane. Senza aggiungere, inoltre l’inclinazione della Comunità Europea ad andare verso un abbattimento dei livelli di inquinamento nazionali che spingerà presto anche le nostre concorrenti in questa direzione. Se le aziende italiane si muoveranno per tempo potranno infatti trovarsi avvantaggiate qualora si raggiungessero effettivamente accordi internazionali a tal proposito con un notevole risparmio di capitale futuro. L’energia verde è un investimento che richiede un iniziale prestito di fondi, ma che porta uno sgravio di costi non indifferente nella maggioranza dei casi ed è anche sostenuto da iniziative Statati di incentivazione.

Ciò che le aziende italiane dovrebbero capire che un piccolo ulteriore prestito in questa fase, sarebbe rapidamente cancellato grazie agli incentivi e finanziamenti statali per la produzione autonoma di energia verde, alla vendita dell’energia prodotta in eccesso e soprattutto dal vantaggio industriale che ne deriverebbe rispetto alle aziende concorrenti ancora legate ai costi di acquisto esterni.

Finanza Mercati 21/01/2010 Pag. 4


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>