Home » Prestiti alle Imprese

Export Banca, aiuti per chi vuole espandersi

11 febbraio 2010
Pubblicità

Export BankTassi a migliori condizioni per le imprese italiane e possibilità di sviluppo del settore estero; è questo lo scopo primario della nuova nata Export Banca creata, appunto, per sostenere le imprese italiane che desiderino sviluppare nuove reti di vendita all’estero. La Export Banca nasce dall’integrazione della Cassa Depositi e Prestiti, ente che eroga i prestiti finalizzati e della , ente che si fa garante dei prestiti. La funzione della Export Banca sarà garantire finanziamenti alle piccole e medie imprese che, grazie a questi prestiti, potranno puntare sul settore export a condizioni di credito vantaggiose e a tassi migliori rispetto alle condizioni di mercato. Il credito concesso a chi ne farà richiesta, garantito dal Sace, verrà erogato a condizioni di mercato e tassi vantaggiosi per le pmi, ma non tali da sconfinare nella definizione di “aiuti di stato”. Lo spread bancario applicato si abbasserà, grazie alla garanzia del Sace. Questo sistema di prestito tramite fondi prelevati dal risparmio postale e garanzia equivalente a quella statale grazie al Sace, dovrebbe assicurare la sostenibilità del credito e renderlo un affare vantaggioso per pmi e banche.

Fonte: Il Sole 24Ore 04/02/2010 Pag3


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>