Home » Prestiti alle Imprese

40 i nuovi confidi in progetto

18 gennaio 2010
Pubblicità

ConfidiSpuntano come fiori; da 8 a 40! Sono queste le stime di crescita dei in Italia per i prossimi due mesi. È infatti impensabile che, piccole e medie imprese non possano accedere al sistema dei prestiti per mancanza di garanzie anche in periodo di crisi economica.

I Confidi possono essere la soluzione al problema, in quanto, rispetto alle banche, possono offrire una garanzia alle banche e condizioni migliori di credito. Le banche, infatti, quando accettano un prestito con garanzia di Confido, possono adottare l’accantonamento del 6% del credito erogato come riserva e non il 20% applicato normalmente. Questo permette di mantenere un più alto livello di liquidità da reinvestire nel mercato dei finanziamenti.

Purtroppo le nuove leggi obbligano anche i Confidi ad un aumento di pratiche burocratiche che condiziona sia i tempi di erogazione che i costi accessori per la gestione delle pratiche, ciò nonostante il Confido resta una delle metodiche più utilizzate di garanzia al credito del periodo di crisi.

Fonte: Economy13/01/2010 Pag. 28


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>