Home » Prestiti alle Imprese

40 i nuovi confidi in progetto

18 gennaio 2010

ConfidiSpuntano come fiori; da 8 a 40! Sono queste le stime di crescita dei in Italia per i prossimi due mesi. È infatti impensabile che, piccole e medie imprese non possano accedere al sistema dei prestiti per mancanza di garanzie anche in periodo di crisi economica.

I Confidi possono essere la soluzione al problema, in quanto, rispetto alle banche, possono offrire una garanzia alle banche e condizioni migliori di credito. Le banche, infatti, quando accettano un prestito con garanzia di Confido, possono adottare l’accantonamento del 6% del credito erogato come riserva e non il 20% applicato normalmente. Questo permette di mantenere un più alto livello di liquidità da reinvestire nel mercato dei finanziamenti.

Purtroppo le nuove leggi obbligano anche i Confidi ad un aumento di pratiche burocratiche che condiziona sia i tempi di erogazione che i costi accessori per la gestione delle pratiche, ciò nonostante il Confido resta una delle metodiche più utilizzate di garanzia al credito del periodo di crisi.

Fonte: Economy13/01/2010 Pag. 28

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>