Home » News, Primo piano

UBS dovrà dare all’America i nomi dei correntisti svizzeri

13 agosto 2010

Secondo quanto deciso dal TAF il Tribunale Amministrativo Federale Svizzero, Banca dovrà consegnare i nominativi di tutti i cittadini americani possessori di un conto cifrato in Svizzera. L’accordo tra governo degli Stati Uniti e colosso elvetico bancario era stato siglato il 17 giugno ma una delle correntiste in questione si era opposta alla cessione del suo nominativo al governo federale e aveva bloccato il processo.

Adesso le autorità amministrative Svizzere hanno decretato il nulla osta, UBS dovrà cedere i 4.450 nominativi di clienti di conto corrente UBS  alle autorità fiscali USA. Secondo quanto indicato dal TAF, infatti, ai sensi dell’articolo 190 della Costituzione federale, l’accordo tra le due amministrazioni è valido e vincolante e non viola nessuna libertà personale. Infatti “gli interessi economici in gioco per la Svizzera e l’interese a soddisfare gli obblighi di diritto internazionale sottoscritti prevarrebbero sugli interessi privati della clientela UBS a mantenere il segreto sulla propria situazione patrimoniale

Secondo quanto calcolato dal governo statunitense potrebbero essere circa 52.000 i possibili evasori fiscali del sistema Americano per un recupero in fisco altissimo.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>