Home » Carte Prepagate, Guide Risparmio, In Evidenza, Prestiti e finanziamenti, Primo piano, Ultime notizie

Carta Postepay : la sicurezza con un sms

18 novembre 2011
Pubblicità

Postepay sempre più sinonimo di sicurezza

ha deciso di adottare un nuovo sistema di Sicurezza per meglio tutelare le operazione effettuate con la carta prepagata Postepay.

Tale sistema di sicurezza prevede l’utilizzo combinato di una Postepay edi un telefono cellulare ad essa associato: ogni volta che dalla carta prepagata Postepay si vorrà fare una operazione di pagamento sul proprio telefono cellulare tramite sms giungerà una password che potrà essere usata soltanto una volta, chiamata OTP, ovvero One Time Password. Questo tipo di password vengono generate ogni volta in maniera diversa e ogni volta che si richiede sarà diversa dalla volta precedente per offrire la massima sicurezza al cliente.

 

RICARICA POSTEPAY ON LINE PIU’ SICURA GRAZIE AI NUOVI SISTEMI

Tale sistema interesserà alcune operazioni effettuabili tramite sito di Poste Italiane come ad esempio le ricariche Postepay o telefoniche e il pagamento dei bollettini. Per alcuni tipi di carta prepagata Postepay il sistema di sicurezza è stato attivato a partire dal 29 aprile 2011, per quelle che sono state emesse prima del 22 dicembre del 2010 invece è stato possibile effettuare il cambiamento ed aderire al sistema di sicurezza a partire da maggio 2011.

Certo è che entro febbraio ogni carta prepagata Postepay dovrà aderire al nuovo programma di sicurezza, poiché le carte che entro il 1 febbraio 2012 non hanno attivato il servizio saranno inutilizzabili.

 

CODICE SICUREZZA POSTEPAY: COME SI ATTIVA

Per attivare il servizio bisogna innanzitutto associare un numero di telefono cellulare alla propria carta PostePay e per farlo bisogna recarsi in un qualsiasi ufficio postale e compilare l’apposito modulo, o nel momento in cui si attiva una nuova Postepay, o su una già esistente anche in un secondo tempo.

Una volta associato il numero di telefono alla vostra carta prepagata si potrà abilitarne l’uso attraverso il sistema di sicurezza OTP dal sito delle Poste Italiane

Accedendo alla sezione “sicurezza web” dovrete selezionale “Abilita la tua carta Postepay”; a questo punto ti verranno richiesti dati di verifica: i dati della tua Postepay e il codice che arriverà con un sms sul telefono di cellulare ad essa associato.

 

Come rinnovare la Postepay in scadenza

È attivo un nuovo servizio che permette ai titolari di PostePay in scadenza di richiedere gratuitamente la nuova carta (da 2 mesi prima e fino a 12 successivi alla scadenza).

Basta chiamare il numero verde 800 00 33 22, l’eventuale credito residuo verrà trasferito sulla nuova carta, le operazioni di ricarica (per i primi 30 giorni) saranno esenti dal costo per operazione (1€ per ogni ricarica) ed infine la carta sarà spedita direttamente all’inidirizzo dell’intestatario.

POSTEPAY ON LINE QUALE OPERAZIONI SI POSSONO EFFETTUARE?

Con la propria carta prepagata Postepay sarà poi possibile operare via web in qualsiasi momento.

Le operazioni on line possibili con la carta prepagata PostePay sono:

  1. Si può verificare in ogni momento il saldo della propria carta prepagata Postepay e la lista delle ultime 40 operazione che sono state effettuare su di essa, semplicemente inserendo il numero della propria Postepay, una volta effettuato il login nell’area dedicata.
  2. Immettendo negli appositi campi i periodi di tempo o gli importi sarà possibile ricercare delle operazioni effettuate on line con la carta prepagata Postepay
  3. E’ possibile on line, sempre accedendo all’area dedicata, ricaricare Postepay o attraverso il Online,  o attraverso il Click o tramite un’altra carta prepagata postepay
  4. Sarà possibile ricaricare telefoni cellulari inserendo il numero di telefono da ricaricare e l’operatore telefonico, il numero di carta prepagata Postepay, la data di scadenza e il codice che si trova sul retro della carta, nell’apposito form
  5. Si possono pagare tramite la propria carta prepagata Postepay anche i bollettini postali, sia quelli premarcati che quelli bianchi da compilare in autonomia, si può pagare il bollo dell’automobile e il dell’abbonamento tv, si possono pagare multe provenienti sia di carabinieri che dalla polizia stradale che dalla polizia municipale, si possono pagare i tributi, come ad esempio l’ICI e i modelli F24.

Un utilizzo sicuramente importante della nostra Postepay.

 

Sito Ufficiale:  www.poste.it


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

1 commento »

  • Pierpaolo ha scritto:

    Ho ancora la vecchia postpay anzi ne ho due le ho usate molto spesso esclusivamente per gli acquisti on line, non ho mai avuto inconvenienti di sicurezza perché il mio PC è protetto con programmi a pagamento e con me il fishing non funziona proprio.
    Ora con questa storia del telefonino No! non le userò più sul web! Le tengo fino all’esaurimento delle ricariche poi basta!
    La mia banca on line per la sicurezza mi ha fornito una chiavetta comodissima che fa il servizio del telefonino senza le spese del telefonino.
    Così mi sono procurato carta prepagata circuito “mastercard” che funziona con la chiavetta e spendo pure meno per le ricariche.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>