Home » News, Primo piano, Professionisti e Imprese

Piano di austery e tagli dell’Abi- ricadute anche sul personale

19 novembre 2010
Pubblicità

tagli personale e piano di austery dell'AbiNuovo piano 2011 dell’, approvato a Milano dall’esecutivo dei banchieri. Si punta all’azzeramento del deficit nel 2011.

In una nota dell’Associazione di Palazzo Altieri si spiega che il piano punta ad “una forte modernizzazione e a un forte efficientamento dell’organizzazione dell’Associazione e all’azzeramento dei deficit nel 2011”. Inoltre, si tratta di “una scelta di austerità che viene affermata insieme alla centralità dell’ai da parte del Comitato esecutivo. Il Piano 2011 porterà a una radicale riduzione dei costi”. La riduzione dei costi ricadrà anche sui tagli del personale (300 dipendenti dell’Associazione). “In attuazione del programma di presidenza per il biennio 2010- 2012 il piano individua le azioni che verranno attuate in materia di comunicazioni, rapporti con le istituzioni, le imprese, le famiglie, la pubblica amministrazione, con l’obiettivo di rendere concreta l’affermazione orgogliosi di fare banca per il Paese”, ossia lo slogan adottato dal nuovo presidente, . Oltre alla riduzione dei costi, si punterà a “rafforzare e a rendere più efficace una linea di azione dell’Abi sempre più rivolta al sostegno della crescita e dello sviluppo del Paese”. Il presidente Giuseppe Mussari ed il direttore generale Giovanni Sabatini, si occuperanno anche di gestire la riorganizzazione e ciò che riguarderà il personale, “nell’assoluto rispetto delle norme di legge vigenti in materia di riorganizzazione e ristrutturazione”.

Sono stati, inoltre, disegnati i rappresentanti dell’Abi nel consiglio direttivo della Federazione Abi- : il presidente Mussari, il direttore generale Sabatini, Luigi abete, Alessandro Azzi, Giovanni Berneschi, Luigi Castelletti, Corrado Faissola, Corrado Passera, Massimo Ponzellini, Maurizio Sella.  Il nuovo presidente dell’associazione dovrebbe essere Corrado Faissola.

I due d.g. di Abi e Ania, Sabatini e Paolo Garonna, punteranno alla valorizzazione del risparmio tramite nuovi strumenti: si suggerisce la possibilità di creare “un Tavolo strategico, in cui siano rappresentati ai massimi livelli i principali autori della piazza economico finanziaria”.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>