Home » Banche e Istituti di Credito, News, Primo piano, Ultime notizie

Nuovo rapporto del Fmi: indispensabili misure per rafforzare gli istituti di credito

22 settembre 2011
Pubblicità

Secondo il rapporto del Fmi le perdite per le banche potrebbero ammontare a circa 300 miliardi di euro

Il nuovo rapporto del Fmi () sottolinea che il debito sovrano dei Paesi dell’Eurozona rischia di provocare alle banche perdite fino a 300 miliardi di euro. La maggior parte degli sforzi per risolvere la crisi economica scoppiata nel 2008 è stata vanificata dall’instabilità finanziaria dell’ultimo periodo. Esponenti del Fmi sottolineano altresì, nell’ultimo rapporto sulla stabilità finanziaria globale, come la crisi economica attuale sia diventata di natura politica, laddove sono palesemente riscontrabili responsabilità politiche per la grave situazione in cui versa . Il rapporto del Fmi, esposto da Josè Vinals, prende come modello esplicativo il caso dell’Italia, le cui difficili dinamiche politiche e le crescenti preoccupazioni sulle prospettive di crescita, hanno destato serie perplessità sul risanamento dei conti. Lo stesso Vinals ha inoltre osservato che urge in Italia (come del resto in tutti i Paesi messi sotto pressione dai mercati) un fronte politico unito, in grado di offrire una risposta ai mercati convincente e determinante, capace di risolvere il problema.

Ricapitalizzazione delle banche: argomento cardine nel rapporto del Fmi

Il rapporto del Fmi insiste sulla necessità da parte delle banche di provvedere alla propria ricapitalizzazione attraverso strategie credibili di consolidamento finanziario, in maniera tale da aumentare la propria solidità patrimoniale e accrescere, di conseguenza, la fiducia degli investitori. Infine, il rapporto del Fmi sottolinea l’importanza di dare attuazione ad una seria politica fiscale, oltre a varie misure per rafforzare le banche, così da rompere il circolo vizioso tra istituti finanziari e debito sovrano.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>