Home » News, Primo piano, Ultime notizie

MERCATO AUTO, ANCHE LE AUTO DI LUSSO VENGONO SNOBBATE

26 aprile 2012
Pubblicità

Ancora in calo il

Il trend degli ultimi mesi presenta il segno negativo come unico e indissolubile biglietto da visita rendendo impossibile ai potenziali acquirenti anche solo il pensiero di acquistare vetture nuove. Pagare un’auto chiavi in mano, neanche a dirlo, sembra pura utopia.
Troppo altisonanti, ormai, i costi di gestione che una vettura comporta. Le aliquote, poi, hanno iniziato una crescita vertiginosa che non accenna a diminuire.

Il mercato rallenta come mai era accaduto prima

Rendiamo noto, ancora, i dati rilasciati da relativi alle vendite auto delle case più esclusive. A storcere il naso, incredibilmente, ci sono anche due “mostri sacri” come Ferrari e Maserati. Il primo trimestre 2012 ha segnato un calo di vendite enorme rispetto allo stesso rapporto effettuato nel 2011. Maserati, infatti, presenta una perdita spaventosa. Pari al 70% delle vendite. Leggermente meglio (e neanche tanto) ha fatto Ferrari. Il calo, in questo caso, è stato del 51,5%.
Dati che, se perpetueranno nel corso del 2012, condurranno, irrimediabilmente, a una perdita economica di 105 milioni di euro per le casse dello Stato.

Filippo Pavan Bernacchi sulla situazione del mercato auto: “Le scelte del Governo hanno terrorizzato gli acquirenti”

Dura e rabbiosa è stata la presa di posizione di Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto. Ecco le dichiarazioni che il dirigente ha rilasciato ai microfoni dell’Ansa sulla situazione del mercato auto:
“La contrazione delle vendite registrata nel primo trimestre di quest’anno di Ferrari e Maserati testimonia come le scelte intraprese dal Governo abbiano letteralmente terrorizzato i potenziali clienti. Anche quelli, e sono la stragrande maggioranza, che nulla avrebbero da temere dall’Agenzia delle Entrate”.
Qualunque sia la motivazione di quest’incredibile , i dati relativi a un settore auto che, per sua natura, non ha alcun timore reverenziale di spese folli, lasciano grandi interrogativi:
Se anche i ricchi si guardano bene dal compiere acquisti, i ceti minori a chi dovranno rivolgersi? Come farà il mercato auto a risollevarsi?


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>