Home » Guide Mutui, Mutui, Mutui a Tasso Variabile, Mutui Tasso Fisso, Mutuo Edilizio, News, Prestiti e finanziamenti, Primo piano, Risparmio e Famiglie, Ultime notizie

Investire nel mutuo: nei grandi centri conviene più dell’affitto

5 agosto 2011
Pubblicità

Nonostante l’aumento dei tassi di interesse, investire nel mutuo è ancora conveniente

Investire nel mutuo conviene più nelle grandi città che nei piccoli centri, alla luce, soprattutto, degli attuali costi degli affitti. Ciò emerge da indagini effettuate dal Centro Studi Gabetti e pubblicati di recente sul quotidiano “Corriere della Sera”. Secondo tale studio, infatti, si rileva che gli italiani preferiscono maggiormente diventare proprietari di una casa piuttosto che pagare l’affitto. Ad avvalorare questa tesi ci sono anche i dati elaborati dal Dipartimento delle Finanze che registrano delle forti contrazioni nel mercato delle locazioni.
Nelle zone periferiche delle principali città italiane è possibile riscontrare diverse opportunità d’acquisto per le famiglie. A tal proposito, ci sono alcune aree delle principali città italiane come Milano, Roma e Napoli che hanno registrato una crescita del valore immobiliare del 6% negli ultimi quattro/cinque anni. Si tratta di un dato in controtendenza, visto il generale ristagno del mercato immobiliare. Ci sono poi dei quartieri dove la costante, seppur lieve, riduzione dei prezzi sta interessando quelle persone che vogliono comprare casa. Anche in quest’ultimo caso, infatti, investire nel mutuo è più conveniente dell’affitto.

Le città italiane dove è più conveniente investire nel mutuo

Investire nel mutuo è più conveniente nelle zone che si trovano alle porte delle tre principali città italiane: Milano, Roma e Napoli. A conferma di ciò esistono i dati di , il più noto comparatore di mutui in Italia, che individua le offerte di mutuo più interessanti proprio nelle aree limitrofe dei tre capoluoghi.
A Milano, ad esempio, le offerte più interessanti si trovano in zona Ripamonti, dove per un bilocale di 50mq si spendono in media 160 mila euro (3.200 euro al mq). Ipotizziamo che una delle persone interessate all’acquisto dell’immobile sia un uomo di 35 anni, di professione impiegato con contratto a tempo indeterminato. Per accendere un mutuo di 25 anni, per l’80% del valore dell’immobile, il potenziale mutuatario si troverebbe su MutuiOnline.it diverse offerte: quelle a tasso fisso, intorno al 4,84% con rate 736 euro al mese, mentre, col tasso variabile, la rate potrebbe aggirarsi intorno ai 589 euro e i 596 euro (tra il 2,73% e 2,83%). Dunque, investire nel mutuo in questa zona è più conveniente dell’affitto, dove la media delle locazioni si aggira intorno ai 700 euro mensili.
Anche a Roma (zona di Trigoria) comprare un bilocale da 50 mq costa sui 165 mila euro (3.300 euro per mq). Le rate che il nostro impiegato potrebbe trovare sul potale Mutui.it possono partire da 759 euro al mese, per il tasso fisso al 4,84%, e da 607 euro per quello variabile (2,73%), sempre meno dell’affitto che in media costa 750 euro nelle varie zone a sud di Roma.
Infine, a Napoli (zona Fuorigrotta), per la stessa tipologia di immobile, l’impiegato del nostri esempio pagherà una cifra intorno ai 150 mila euro (3.000 euro per mq). I mutui online propongono offerte che oscillano tra i 691 euro e i 700 euro mensili per le offerte a tasso fisso (tra il 4,80% e il 4,98%), e tra i 559 euro e i 560 euro per quelle con tasso variabile (con percentuali tra il 2,83 e il 2,86). Quindi, anche in quest’ultimo caso, investire nel mutuo è più conveniente che pagare un affitto di 700 euro al mese.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>