Home » Mutui, News, Primo piano

Fondo di solidarieta` per i mutui prima casa in esaurimento

18 gennaio 2011
Pubblicità

Anche se i tassi di interesse sono ancora sotto controllo e non destano particolare preoccupazione per gli utenti alle prese con la rata del mutuo e ad un suo possibile aumento, nel 2011 i problemi piu` seri riguarderanno la situazione economica che si presenta alquanto incerta per tanti italiani.

Sono infatti la perdita di lavoro e la cassa integrazione a mettere in serio pericolo la possibilita` per le famiglie italiane di poter onorare mensilmente il pagamento della propria rata di mutuo, come gia` sta succedendo da qualche tempo.

Questa triste realta` conferisce un’ importanza sempre maggiore ai vari meccanismi studiati per sospendere le rate e dare aiuto a chi si trova in maggiore difficolta`; purtroppo, anche su questo fronte, la situazione non e` delle piu` rosee, visto che a fine gennaio scadranno i termini per accedere al Piano Famiglie voluto dall’ ABI e dalle Associazioni dei consumatori, mirante appunto alla sospensione delle rate.

Si sta discutendo della possibilita` di prorogare questa iniziativa, in modo tale da evitare  ulteriori problemi per chi, finito il periodo dello stop, si possa ancora trovare nella condizione di non poter pagare le rate di mutuo, nel frattempo maggiorate degli interessi maturati.

Il Fondo di solidarieta` per i mutui prima casa, potrebbe essere quello piu` esposto a problematiche gravi, visto che la sua dotazione di 20 milioni di euro si sta esaurendo; si pensa che nel giro di un paio di mesi, tale scorta si esaurira` completamente.

Sono state circa 3000,00 le richieste di sospensione ricevute dalla Consap, l’ organo che gestisce il Fondo per conto del Ministero delle Finanze, per cui e` subentrata la necessita` di vincolare parte dei soldi messi a disposizione, per far fronte a tali richieste.

Di quello che resta, dunque, non potranno essere in molti ancora a beneficiarne! Ma i problemi legati al Fondo di Solidarietà non finiscono qui, infatti si nota un’ altra situazione poco piacevole che riguarda le domande finora valutate: sono 1100 (su 3000 circa pervenute) e di queste, soltanto 380 risultano regolarmente accettate, 500 sono state respinte per varie motivazioni legate a mancanza di requisiti o documentazione incompleta.

Infine non e` stato preso in considerazione l’aspetto riguardante quelle persone che hanno perso un lavoro a tempo determinato; per loro sembra non vi sia possibilita` di sospendere le rate, in quanto nel decreto regolante il Fondo, si parla soltanto di perdita di lavoro svolto finora a tempo indeterminato.

Tanti, troppi problemi che il Ministero delle Finanze dovra` senz’altro rivedere e modificare, per venire incontro anche alle difficolta` di questi soggetti.


Finalità del mutuo
Tipo di tasso
Valore immobile Euro
Importo del mutuo Euro
Durata del mutuo anni
Frequenza rate
Età del richiedente
anni
Impiego richiedente
Reddito dei richiedenti Euro
Domicilio del richiedente
Provincia dell’immobile
MutuiOnline S.p.A. - Cap. Soc. 1.000.000 Euro - P. IVA 13102450155
Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n° 235

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto. Puoi anche iscriverti a questi commenti mediante RSS.

Sii carino. Scrivi pulito. Non andare fuori tema. No spam.

Possono essere usati nella scrittura del commento i seguenti Tag Html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>